@ziobello la rivista da sempre ha usato Riders come aggettivo di un modus vivendi. Sacrificio fatica orgoglio libertà onesta rispetto solitudine gruppo obiettivi. Sono tutte cose RIDERS o che almeno si è voluto fare confluire con quel termine. La Carbonara è riders? Certo… ma prima bisogna assaggiarla. Il tagadà è riders? Certo… solo se però sei uno che ha paura del brucomela. Cicciabaffetta? Non so dirti, non la conosco.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *