WhatsApp su PC Mac: WEB!

Whatsapp su Web: QR Code per loginNon ha resistito WhatsApp a creare una interfaccia web. In molti avevano provato disparate soluzioni per farlo funzionare: il buon Enrico quasi c’era riuscito, tramite un emulatore Android, ma era stato fregato perché (come già succede per smartphone/tablet) WhatsApp chiedeva un nuovo numero.

Ora invece è ufficiale, basta collegarsi a https://web.whatsapp.com/, quindi scansionare il QR Code tramite la funzionalità dell’app smartphone di WhatsApp stesso (Menu > WhatsApp Web) e il gioco è fatto.

Attenzione: non è ancora stata rilasciata la versione mobile con la verifica del QR Code per iPhone/iPad… come cambiano i tempi probabilmente problemi di PERMESSI iOS. Disponibile per: Android, Windows Phone, BlackBerry, Nokia S60!
(notificatemelo quando la rilasciano, grazie)

Come su Facebook mi ha fatto notare Daniele Ippolito, non è un’alternativa al mobile, ma una sua estensione, un po’ come Airdroid (ecco perché su ios ci sono problemi…):

La sessione di WhatsApp Web è un’estensione di WhatsApp del tuo telefono. WhatsApp Web si collega al telefono per sincronizzare i messaggi, quindi è possibile vedere tutti i messaggi su entrambi i dispositivi. Così, il primo requisito per poter utilizzare WhatsApp Web è avere un account WhatsApp attivo sullo smartphone. [via FAQ]

Traduzione: la web app si collega via internet al tuo smartphone/tablet, il quale (smartphone/tablet) comanderà l’app installata di WhatsApp. Personalmente ritengo questa scelta tecnica una cavolata pazzesca: spreco di banda, di risorse etc etc etc, bastava usassero delle API interne loro e un sincronismo per verificare l’attività del device. Come – tra l’altro – già Facebook Messenger (suo fratello, stesso padrone) fa! Tra l’altro questa scelta taglia fuori (almeno per ora) il mondo iOS dove la privacy del sistema operativo probabilmente non consentirà mai un tale controllo!

Riporto però alcune mie riflessioni che mi portano a non gioire di questa novità:

  1. WhatsApp nasce come un sistema di messaggistica mobile evoluto: i suoi pregi erano la gratuità e la possibilità di avere un miglior supporto dei binari (immagini/audio) rispetto agli MMS (che costano come un bimbo ignorante la Politecnico di Torino)
  2. WhatsApp già all’installazione si autoconfigurava con le notifiche (proprio come SMS)
  3. In base alla regola melius deficere quam abundare scrivere messaggi con WhatsApp non era proprio una gioia: per quanto ergonomici siano i moderni device, comunque hai davanti una tastiera virtuale
  4. Tramite Chrome (solo Google Chrome!!!), Firefox e Safari è ANCHE possibile impostare anche le notifiche desktop:
    WhatsApp: Notifiche Desktop
  5. WhatsApp via browser significa avere un accesso facilitato al sistema, non devi avere il cellulare in mano (quindi in ufficio non ti sgamano), non hai limiti di scrittura: se hai un amico ragioniere abituato alle Olivetti Lettera 35 sei finito. Amministratori di rete di tutto il mondo: BLOCCATELO 😉

Concludo: a parte che ora WhatsApp diventa gemello di Facebook Messenger, senza necessità di Facebook, lo vedo diventare uno strumento “pericoloso” per l’aumento che potrà avere il flusso di messaggi.

Trasforma WhatsApp in una Desktop App

Ti piacerebbe fare vivere la web app di WhatsApp in una finestra per i fatti suoi, in modo che non si confonda con il browser? Perfetto: se sei un utilizzatore di Windows o Linux e hai Chrome lo puoi fare.

Come? E’ semplicissimo: segui questa mini infografica:

WhatsApp: Scorciatoia Applicazione

 

  1. Accedi a WhatsApp Web e fai la procedura di login che t’ho spiegato prima, con Google Chrome
  2. Vai nel menu di Chrome > Altri Strumenti > Crea scorciatoie applicazione..
  3. Scegli dove mettere l’icona
  4. Goditi la tua finestra dedicata WhatsApp Web

Usatelo con moderazione: ricordatevi sempre che i vostri destinatari potrebbero accedere ai vostri messaggi solo da smartphone, con forti limiti di lettura/scrittura.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *