Vishing: il nuovo orco 2.0

Da molto tempo mi prodigo per evitare che almeno i miei lettori (se ci sono…) non cadano nelle trappole del phishing. Oggi però scopro che esiste pure il vishing: non lo conoscevo proprio!

Ecco come lo definisce il sito da cui ho colto la info:

In sostanza, il vishing, come accade per il phishing, sfrutta i messaggi spediti tramite posta elettronica. L’unica differenza riguarda la modalità utilizzata per “rubare” i dati all’utente: si invita il malcapitato ad effettuare una telefonata al numero indicato sull’email, per comunicare i propri dati (domicilio, numero di conto corrente…).

Certo che cadere anche su questo forse è un po’ troppo. Aggiorno comunque la mia not to do list con “non telefonate a numeri sospetti”. Idem non inviate sms a numeri sospetti.

Se avete il dubbio e non siete sicuri scrivete quel numero su Google, sicuramente qualcuno ci è già caduto e qualcuno ha già denunciato il fatto.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *