Viaggie e

Questa volta sono proprio in accordo con il buon Beppe.
Lo stato dichiara dei Paesi pericolosi e ne sconsiglia vivamente di andarci: io penso che questo sia sufficiente per allertare chi si ostina in viaggi pericolosi.
Penso anche che questo sia sufficiente per scrollarsi di dosso ogni eventuale responsabilità su ciò che può succedere in quei posti. Poi è vero che lo stato è un po’ una mamma, che anche quando è incazza*a per una disobbidienza, poi cura ugualmente le ferite.
Trovo corretta la richiesta di risarcimento da parte della Codacons per i costi supportati dallo Stato per la liberazione degli ostaggi, tanto quanto trovo corretta l’idea di Grillo di munirsi di una assicurazione in grado di tutelare i viaggiatori per questo tipo di situazioni.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *