Tweetawards 2010: polemico!

TweetAwards - sponsor PussySabato pomeriggio (25 settembre 2010) ci sono stati i primi TweetAwards 2010. Un evento nato praticamente per caso e che ha riscosso un buon successo, nonostante tutto. Nonostante cosa? Dai ragazzi, che poi dicono che sono polemico.

Ultimamente ho poco tempo per scrivere, mi limito a mettere dei titoli in draft: prima o poi li scriverò 'sti post, sperando non siano diventato già vecchi: qui si corre.

E anche alla Blogfest si è corso molto, tant'è che un'oretta dei TweetAwards è stata rimossa per dare spazio alla promozione della piattaforma blog di Virgilio e alle meno-di-dieci persone che ascoltavano. Evito di commentare il cosa, magari chiedete a Julius o a Francesco che erano a fianco a me: altrimenti vado a credito per il 2011!

Della Blogfest non ho molto da dire: sono stato lì pochissimo e tutto il tempo ho voluto dedicarlo alle persone che hanno organizzato il Tweetawards e a pochi altri amici e conoscenti. Io sono poco avezzo a questo tipo di eventi: nonostante il mio lavoro e la mia passione sono molto meno nerd e molto più da HB… soprattutto in questi giorni in cui io sono in ufficio e a casa con il pupo e i miei amici stanno già scaldando il camper… Gente su cuscinoni stravaccata, gente ammucchiata tra tante persone, in piena solitudine ipadizzata o notebokkante. La sensazione è il solito isolamente in una dimensione diversa.

Forse è per quello che lo stile ciccioli & frizzoro del TweetAwards si addice di più alla mia persona. Ma io sono il solito polemico, o almeno questo dicono, anzi lo attestano visto che mi hanno dato un premio. 

E' stato un evento genuino, senza tante pippe. Si vedeva che molte cose erano improvvisate. Ed è per questo che le ho apprezzate di più: come quanto ti presenti da un amico inaspettatamente e si finisce a salame e pan biscotto: una festa, non un'istituzionale presentazione tanto per promuovere dei brand (nè Telecom nè UDC).

Un brand su tutti però ha colto l'attenzione: o meglio la testimonial di Pussy – splendida e giovane avvenente signorina dal sorriso ammaliante – che ha letteralmente stregato la tweettosfera ancora eterosessuale di sesso maschile. E poi il mitico @scrip che con la sua irriverente e satirica simpatia ha alzato il livello dell'evento.

Degli organizzatori che dire: che sono stati grandi e che ce l'hanno messa tutta. Due parole su loro? Beh @gioska23 è una bomba verace, sempre sul pezzo! @cla_gagliardini è un vero animale da palcoscenico: secondo me il web gli sta stretto. @davidelico è lo sceriffo: lui è sempre presente ma mai in primo piano, un framework. @sb3rla è il figo di turno, sorriso di plastica e fatevi sotto che vi convince lui. E poi il mitico @rudybandiera, un mashup tra cicciobello, Vanna Marchi, la Clerici e Clooney: fate vobis. Non so voi ma io lo lovvo da matti. Ci siamo visti sabato la prima volta, ma mi pareva di conoscerlo da sempre. Ma non voglio (posso, devo, …) dimenticarmi anche dello staff di @cdcmpro: purtroppo li conosco poco e non ho molto da dire su loro, al più che hanno fatto un promo video veramente molto molto bello, anche se mi ero dimenticato di scriverlo in prima battuta. Chiedo venia.

E poi anche tanti altri mitici personaggi, compreso sua altezza @orporick la cui migliore definizione è sicuramente:

 È un incrocio tra Gesù Cristo (fisicamente) e Gesù Cristo (per il carattere mite). In pratica è Gesù Cristo. Solo che insegna matematica e ha passato i 33 anni.

E poi il video di @insopportabile che è stata una verra scoperta: poverino l'hanno rapito. Infine @Dania, premiata come tweeter più sexy e che sul "palco" non si è capito se fosse più imbarazzata o più schifata della partecipazione all'evento: triste! Vabbè: non la conoscevo nemmeno… speriamo sia più sexy quello che scrive di quanto lo è lei, almeno a prima vista.

Ah beh poi ci sono io, che ho vinto il premio del più polemico: non so se esserne contento o meno. Certo è che evidentemente quei messaggi che mando arrivano da qualche parte. Quello che mi spiace è che la voglia di condividere e cambiare spesso venga scambiata per voglia di fare solo del casino. Grazie a DElyMyth per i contributi video.

E per concludere il mio ringraziamento…

 

 

Grazie a tutti e per vedere il video originale de "Il lungo il corto e il pacioccone" cliccate qui.

Loading Facebook Comments ...

19 pensieri su “Tweetawards 2010: polemico!

  1. Rudy Bandiera

    Bello sto post! Sincero, di panci, divertente e fluido! Bravo amico! E se bravo te lo dice un mashup tra cicciobello, Vanna Marchi, la Clerici e Clooney vuol dire che è vero 😉

    Rispondi
  2. CDCM Pro

    …Adesso mi accaparro una fetta del “tuo premio” per l’edizione 2011: sicuro di non aver dimenticato nessuno nella menzione degli organizzatori? Perchè c’era una certa @acquacri ed un certo @cdcmpro che potrebbero rovinarti con la loro arte nel manipolare immagini, video, ed interviste!!!! ahahahahahah e bbravo Merlinox!

    Rispondi
  3. Merlinox Autore articolo

    @CDCM Pro hai assolutamente ragione. Purtroppo vi conosco meno e non potrei scrivere puttanate azzeccate come queste. Magari il prox anno riusciamo a conoscerci meglio. Intanto un bacio alla signora @acquacri l’ho scroccato!

    Rispondi
  4. sTen

    Mi piace il modo in cui hai reso alla perfezione l’atmosfera .. e ci credi se ti dico che io la ragazza della pussy l’ho guardata poco on faccia??
    Mi piacevano le scarpe .. pensa un po.. 🙂

    Rispondi
  5. EmaWebDesign

    Purtroppo mi sono perso l’evento dell’anno, ma questo post mi ha permesso comunque di capire che i tweetawards sono stati una figata pazzesca! Non avevo dubbi 🙂

    Tanto lovvo alla testimonial di Pussy ovviamente 😀

    Rispondi
  6. Pingback: TweetAwards 2011: #ta11 @merlinox

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *