Trenitalia e Usabilità

trenitalia-failQuest’oggi con mio sommo dolore ho dovuto verificare degli orari del treno. Qualcuno di voi già sa che io sono di Rovigo: da qualche mese è una di quelle “mete” tolte dalle tratte veloci  e con un numero di corse ridotte esclusi gli orari dedicati ai pendolari.

Prologo disavventuriero

Già prevenuto sapendo che non c’è un treno da Padova che torna ad un’ora giusta per me (concludo un corso alle 18, in centro) provo comunque a vedere se la situazione è mutata. Arriva la prima sorpresa: imposto tutto e non ci sono treni prima delle 11:46. Un po’ preso dalla disperazione e non trovando nell’interfaccia filtri che mi potessero aiutare posto il mio urlo su Facebook.

Dopo pochi minuti il mio amico Siro mi risponde (sono certo che sa perché già ha invocato qualche ma***na in rovigotto stretto): “Hai scelto solo le frecce sulla prima pagina forse”. Quel forse – che apprezzo – è una educata forma per non darmi del mona solo perché sono anziano e molto più grosso di lui.

I miei occhi diventano rossi, inizio a sudare freddo, mi parte l’embolo. Inizio a commentare le varie schifezze che incontro su questo immondo sito: non voglio nemmeno sapere il prezzo ma sono certo che se qualcuno si giocasse il culo con questo gingillo a suon di competitor aguerriti, sicuramente non sarebbe così. Epilogo parziale: il monopolio è una sana incu**ta!

Si parte dalla Home, sempre!

Trenitalia: Widget in HomeSeguo il consiglio di Siro e torno alla home. Già qui pare ci sia qualche problema col tasto back del browser, quasi che volessero rendere monopolio il controllo della navigazione. Poco male… ritrovo la home del sito. Forse la causa – bisogna dirlo per onestà – erano numerose mie prove sui filtri per trovare un treno prima delle 11.

In home mi accorgo che “Le Frecce” sono il widget form predefinito per la ricerca: qui non è nemmeno da commentare la scelta. Le Frecce non sono più in monopolio e bisogna che questo coso renda. Ma per la massa dei navigatori? Probabilmente come me si devono svegliare.

Consiglio1: Perché non rubate qualche altro pixel all’internal spam e mettete entrambi i widget oppure al click su cerca un messaggino del tipo “OH… guarda che stai cercando SOLO sulle Frecce”. (costo: 1 Sursum Corda)

Trenitalia: città sbagliataClicco su “TUTTI I TRENI” e inizio la compilazione. Fortunatamente scrivo al pc piuttosto veloce e senza tanto pensarci scrivo “rovigo” un paio di tab e in pochissimo sono già al tasto cerca che mi dice – con anacronistico e bloccante javascript alert – “La stazione è errata” (vedi immagine).

Ora un esamino di coscienza all’attimo me lo sono fatto, ma poi ho capito il problema: avevo scritto “rovigo” con la minuscola e – visto che andavo come una freccia – non ho cliccato il suggerimento del loro sistema.

Consiglio2: Capisco che magari implementare un suggest decisionale sarebbe stata una operazione assai difficoltosa, ma un lcase nel confronto di due stringhe un lo sapete mica fare? Oppure temete che in un futuro nasca una Rovigo diversa da rovigo? (costo: 1 pater-ave-gloria)

Consiglio2b: ma nel modulo di ricerca nella pagina risultati mettere in evidenza “Sei sulle Frecce” e un bel “Cerca su Tutti i treni” no???

Già un po’ amareggiato ma confortato da qualche amico su Facebook continuo la mia esperienza di navigatore. Sono ancora alla sola homepage. La scelta: Andata o Andata e Ritorno? Io ero prevenuto, sapevo che c’era un altro usability bug, ma nella speranza c’ho provato e ho messo Andata e Ritorno che spiegherò dopo. Ma nel frattempo penso:

Consiglio3: Perché diavolo mi metti la data e l’orario di ritorno (disabilitate) se ho scelto solo Andata? Che mi vuoi convincere che forse è meglio che torno in treno, che magari se sto su mi succede qualcosa di non bello? Dai… nascondi quei campi se non servono! (costo: suvvia vai… fa il bravo)

Ma non è ancora finita: siccome sono un po’ stron*o provo ad impostare ore 14 l’andata e ore 8 il ritorno dello stesso giorno, così tanto per fare. La mia sorpresa – ovviamente negativa – è che NON mi spunta l’alert, ma la pagina va in processo, elabora una risposta e mi dice “L’ora del viaggio di ritorno deve essere posteriore all’ora del viaggio di andata”.

Trenitalia: Ora Sbagliata

Consiglio4: Ma esimio imbarazzante direttore di questo schifo di progetto, ma non ti rendi conto che il popolo è ignorante e che così facendo stai bruciando quintalate di risorse del tuo server per una risposta che puoi controllare con 2 righe 2 di javascript, appesantendo il processo del browser dell’utente e non del tuo server? Minchiate? Bah… magari per un sito sfigato come il mio si, per un sito da migliaia di accessi contemporanei forse no! (costo: 3 Salve Regina + 2 Gloria)

Finalmente: i risultati, forse

Ci siamo finalmente riesco a scegliere e prenotare il treno. Ma? Come… tutti i treni di cui ho bisogno millantano una scritta terroristica recante la seguente sequenza di lemmi “La soluzioni di viaggio regionali non sono vendibili se la data di partenza è oltre 7 giorni dalla data corrente”.

Vabbè, questa l’ho capita – evidenti problemi logistico_gestionali – ma qui nasce un super dilemma. Se NON selezioni un treno (forse perché nessuno è selezionabile) non puoi accedere alla visione dei treni di ritorno.

Consiglio5: Chi mi spiega cosa serve far fare “Andata e Ritorno” nel modulo se poi non esiste la possibilità di visionare i viaggi di ritorno? I tasti disponibili sono solo “soluzioni successive »” e “stampa”. OK… funziona solo se un viaggio è selezionabile e ha il tasto “Seleziona”, ma quindi per vedermi anticipatamente il ritorno devo cambiare tutta la query di ricerca? (Costo: Rosarium Virginis Mariæ x 3)

Siamo giunti alla chicca, la query di ricerca. Ora guardate questa toolbar attentamente:

Trenitalia: Icone

C’abbiamo messo anni per inculcare anche nell’utente più bigotto un paio di concetti fondamentali: lente di ingradimento = CERCA e matitina = modifica.

Consiglio6: Come ca**o vi è saltato in testa di collegare all’icona di CERCA l’azione di abilitare la modifica del campo delle città? Non era sufficiente lasciarlo modificabile? Non era più umano – se proprio volevate tutelare (ma perché…) l’incorruttibilità di quel campo, metterci la classica icona della matitina? Porca paletta avete mai provato a scrivere “edit icon” su Google???? VI RISPONDEEEEEEEEEEEEEE!!! (Costo: te deum, tutto… ma a ferragosto, con il parka adosso!)

Nella realtà mi sono fermato. Per onore di post  ho provato a selezionare il viaggio di andata e quello di ritorno. Finalmente un risultato ricco di senso e soprattutto una comunicazione che rende l’utente consapevole di quello che gli è successo e di quello che gli sta succedendo:

Codice di errore : 418    Siamo spiacenti, non e possibile finalizzare la prenotazione. Riprovi piu tardi.

Il fatto è che NON vi sto prendendo in giro:

Trenitalia: errore 418

Conclusioni

Ma***ffa***lo va! Se volete continuare questa via crucis consiglio anche il post raccolta dell’amico Rudy dedicato a chi ha avuto problemi col sito di Trenitalia.

Loading Facebook Comments ...

13 pensieri su “Trenitalia e Usabilità

  1. maria

    No, dico, per fortuna qualcuno che protesta… e per fortuna lo dovevi prendere solo una volta !
    Quella delle soluzioni solo frecce e’ davvero una cosa vergognosa.. come pre tutto l’eterno discorso sul monopolio Trenitalia ! Una cosa e’ certa: non appena avro’ la macchina oppure arrivera` un “degno” concorente saluti e baci;

    “TRENITALIA TREMA” !

    Rispondi
    1. Merlinox Autore articolo

      Sono problemi di usabilità proprio elementari. Io l’ho fatta goliardica, ma sembra veramente impossibile che il loro “dev lab” non sia stato in grado di trovarli, bastava una mini session di beta testing.

      Rispondi
  2. Fabio Buda (netdesign)

    Ciao Merlinox,
    è un piacere leggere questo articolo dopo la sintetica discussione di ieri sul sito trenitalia.

    Hai analizzato con cura i particolari dell’in-usabilità del sito web delle vecchie FS e sottoscrivo appieno ogni tua critica (soprattutto quella sugli Alert e lo scarso utilizzo di risorse computazionali browser-side).

    Volevo aggiungere che esistono tuttavia altri problemi che non hai menzionato, problemi riguardanti l’area clienti, problemi che, fanno arrabbiare uno specialista del settore, ma fanno “entrare in paranoia” un utente normale (conosco gente che ha rischiato di suicidarsi dopo una sessione di navigazione su trenitalia :-P).

    Come ti scrivevo ieri su Twitter, è scandaloso che un’azienda da 5’000 milioni di Euro di Fatturato non abbia investito abbastanza risorse nell’usabilità del loro sito web.

    L’aspetto peggiore è che, in Italia, siti come quello di Trenitalia rappresentano quasi uno “standard” e non è difficile trovare altri esempi non virtuosi, siti web dove qualsiasi operazione è talmente lenta e cervellotica che le persone chiedono aiuto ai loro “amici geek” (quasi tutti ne hanno almeno uno).

    Mi chiedo sottovoce: riusciremo mai ad invertire il trend nazionale?
    Capiranno mai le aziende italiane, che rivolgersi ad uno specialista di usabilità farà più contenti i clienti e riuscirà ad incrementare gli introiti?
    Che scenari vedi per il futuro del mercato UI/UX in Italia?

    Buon Pomeriggio,
    Fabio Buda

    Rispondi
    1. Merlinox Autore articolo

      Che belle parole grazie Fabio? Il futuro… bah con la crisi che c’è, soprattutto per chi lavora in PMI, usabilità e altri importantissimi dettagli spesso sono i primi che saltano, in luogo di tentativi affannosi verso realtà inutili… addirittura verso cose come 1and1 o similari.
      Ovviamente i problemi di trenitalia sono seri, come è vero che in macchina così grosse e complesse anche il cambiare una parola potrebbe diventare frutto di discussioni infinite su più livelli: non esulo che alcune delle scelte oggettivamente errate di quel sito potrebbero essere il frutto di qualche decisione OT, con relative arrabbiature dei professionisti che tecnicamente ce stavano a provà a fare le cose fatte bene.

      Rispondi
  3. sergio

    ciao sono sergio detto bubu,per ovviare a tutti i problemi del sito ,si va molto meglio,per chi ha uno smatphone,a scaricare l’applicazione “orari trenitalia”, li troverai tutti i tuoi orari e non manchera’ neanche un treno. Io la uso sempre e non guardo nemmeno il sito,perche’ ti danno gli orari che convengono a loro.
    Spero di avervi dato una bella dritta ,per chi non la conosceva.
    P:S:L’applicazione e’ gratis o a pagamento,quella a pagamento ti segna i ritardi dei treni e anche i binari dove li trovi,ma se dovete solo guardare gli orari basta anche quella gratis.
    Buona serata
    Bubu

    Rispondi
    1. Merlinox Autore articolo

      Ciao super Bubu che piacere trovarti qui. A me su qualche social avevano segnalato che l’app per ipad è valida.
      Nella pagina dell’app per android segnalano un problema che è legato a motivi ben più profondi: il fatto di non poter prenotare / acquistare un biglietto per i regionali.
      Torna che mi fa piacere.
      ps: io ti scrivo e sento nell’orecchie “in zaire…”

      Rispondi
  4. Kiavik

    Grande post! Riassume tutti i problemi di quel cesso di sito che è http://www.trenitalia.com.
    Purtroppo io sono un viaggiatore assiduo, con migliaia di punti FrecciaInCulo, viaggio ogni settimana e negli anni mi son passato in rassegna tutte le versioni di questo fantastico sito e ad ogni nuova versione rimpiangevo quella vecchia, sopratutto appena lo mettevano in produzione.

    Fino a poco tempo fa c’era online anche il sito vecchio che io usavo per acquistare i biglietti dei treni notturni, ora invece hanno integrato i due siti lasciando parte della vecchia grafica nelle pagine relative ai treni IC ed ICN (ma forse anche per i regionali).

    Negli anni ho imparato una cosa essenziale per chi usa questo sito: MAI e ripeto MAI E POI MAI usare la funzione Andata e Ritorno se non volete incasinarvi la vita!
    Io l’ho usata una volta due o tre versioni prima dell’attuale sito ed ho scoperto a mie spese che usando quella funzione alla coppia di biglietti veniva assegnato un solo PNR e se avete bisogno di modificare la prenotazione è un casino totale e neanche in biglietteria avevano idea di come fare. Forse con la nuova versione le cose sono cambiate ma preferisco lasciare ad altri l’ebbrezza della prova…

    Rispondi
    1. Merlinox Autore articolo

      Puoi avere scritto qualsiasi cosa ma io mi sono fermato a “FrecciaInCulo”, e sto ancora ridendo. “Tutti” i problemi mi pare esagerato.

      Rispondi
  5. Stefania

    Ciao Merlinox,

    anche io sono di Rovigo e mi è capitato più volte di usare il sito per comprare i biglietti. E’ un’esperienza terribile, specialmente se i biglietti sono più di uno in Economy o Super Economy. Se si sceglie una soluzione di viaggio e poi non la si acquista subito è un vero delirio. Quando si cerca di nuovo quella soluzione capita che o non compare, o non ci sono più biglietti rimasti in economy o super economy, o c’è solo un biglietto rimasto in super economy quando se ne devono acquistare più di uno. Capisco che l’azienda giochi sul revenue, ma ci sono dei limiti a tutto. Concordo su tutti i disguidi che hai segnalato e che ho trovato anche io. In definitiva ha sempre perso moltissimo tempo su quel sito che trovo orribile.

    Rispondi
    1. Merlinox Autore articolo

      Grazie Stefania per la tua testimonianza: purtroppo sembra proprio non si possa fare mai nulla per cambiare. Magari questo post potrebbe essere una prima goccia, ma temo proprio di no!

      Rispondi
  6. Lo sviluppo delle vie di comunicazione è il primo indice del grado di civilizzazione.

    Ho riscontrato diversi problemi.
    A differenza della versione precedente, con il nuovo sito non si visualizza più la combinazione di treni (quattro regionali) che ho sempre usato: prima occorreva cliccare su “tutte le soluzioni”, adesso col medesimo click (scritto in caratteri micro in una posizione non evidenziata) non si ottiene nulla, la pagina dopo un refresh appare identica.
    Per coordinare i 4 treni ho dovuto aprire diverse finestre, per altrettante ricerche:
    altro orrore, cliccando su “i” per informazioni, si ottengono info su altri treni relativi alle altre schermate.
    Ho salvato una ricerca in preferiti, e tutte le pagine aperte si sono auto-salvate in preferiti, ovvero riaprendo l’ indirizzo salvato non si ottiene la ricerca salvata ma la pagina di “ricerca avanzata” da compilare, che è tutt’altro che avanzata.
    Alla fine i treni ci sono, e sono gli stessi dell’ anno scorso.
    Da notare che con 4 regionali ARRIVO PRIMA che con 3 freccia, e spendo 20€ contro 60 o 75€, perchè quelli di trenitalia pretendono che da DesenzanoDelGarda a Bologna/Firenze, si debba passare per Padova o Milano! Scarrozzati per il mondo sui loro treni poco veloci ad alta costosità, veloci solo perchè non si fermano a tutte le stazioni!
    Altra chicca: a Firenze hanno diverse stazioni… non collegate. Ognuno si arrangi, a piedi, in taxi, o coi bus. Nelle soluzioni proposte dal sito, si legge staz. di partenza e staz di arrivo e invece del treno c’è “Urbano/Urb” (immagino si intenda un autobus), e il prezzo per la soluzione del viaggio allora non te la dicono! Scrivono “Impossibile acquistare una soluzione di viaggio con tratte urbane”, ma perchè non scrivere il prezzo dei treni, con un’ avvertenza che il trasporto urbano non è compreso?
    Alla fine i treni che mi servono ci sono ancora, se tutti sono in orario forse arrivo a destinazione, in caso contrario l’ hotel me lo devo pagare io, e anche in caso di deviazioni che allungano il percorso e su treni più costosi io devo comprare un nuovo biglietto “perchè l’azienda in caso di sciopero non è tenuta a fare sconti o dare risarcimenti”, quindi se da Bologna il treno per cui hai il biglietto viene soppresso, o vai a Padova con una Freccia dalla velocità media di 90kmh, per poi sperare in un Padova-Desenzano, pagando i relativi biglietti, o ti arrangi: per trenitalia non sei nessuno.

    Rispondi
  7. Pingback: Posta Certificata Gratis @merlinox

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *