Lo stato è uguale per tutti

Cliccare per ingrandire

Lo stato è uguale per tutti.

Non voglio essere nè impopolare nè razzista. Sto solamente facendo una riflessione a voce alta.
Oggi purtroppo ho sentito la tristissima notizia di un bambino che a causa di una stufetta elettrica, è morto carbonizzato.

I dettagli dell’argomento definiscono però che il bambino abitava in una catapecchia, senza alcun livello di sicurezza, soprattutto per gli incendi.
Il bambino è un ROM.

Un incidente terribile, una piccola vita spezzata, sicuramente un padre che lotto ogni giorno con le difficoltà della vita, facendo il muratore in nero, per riuscire a sostenere la famiglia.

Ma la legge è uguale per tutti? Lo stato è uguale per tutti?
Ora a Bologna è lutto nazionale e il bambino verrà portato in Romania con aereo di stato, a spese dello stato.
Scusate, non voglio essere un carogna, ma mi pare non corretto nei confronti dell’intera comunità.

Se fosse successo ad un italiano? Il babbo sarebbe sicuramente stato inquisito in quanto abusivo, frodatore delle tasse e non in grado di garantire almeno la sicurezza del figlio. Senza contare una possibile denuncia di omimidio colposo, perchè la stufetta elettrica non era a norma, e la casa nemmeno.

Secondo me c’è molto da riflettere. No al razzismo. No alla xenofobia. No però anche a cittadini di seria A e cittadini di serie B.
Le onlus per l’aiuto di chi non può ci sono e funzionano. Non tutto secondo me può essere scusabile.

Io prego il mio Dio, quello in cui credo, perchè porti con se quel piccolo angelo al quale non è stato permesso vivere una vita completa. E prego per quella famiglia, perchè la perdita del figlio è il dolore più grande.

Loading Facebook Comments ...

3 pensieri su “Lo stato è uguale per tutti

  1. Golem

    Ricordo che è già successo che a causa di incuria e di poca attenzione siano stati inquisiti dei ROM per atti simili.
    Ricordo che al contrario ci sono un sacco di altre cose che se le fa un extracomunitario viene additato come un delinquente e invece se le fa un italiano passa inosservato.
    No al razzismo da tutti i punti di vista.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *