SEO Magic: Prova del Tool

Tutto nasce da una discussione su G+. Si parte da un contatto commerciale che parla di un software miracoloso per il posizionamento, si ridimensiona tutto con l’intervento della azienda promotrice, che invece spiega che non c’è nulla di miracoloso ma che è un prodotto in grado di essere un ottimo tool per copy writer. Si chiama SEO Magic.

Partendo però dalla pagina di Facebook si nota subito che l’imprinting della comunicazione è più simile a quella dell’approccio commerciale, che di quello tecnico presente nel thread:

Seo Magic è il tool che trasforma semplice pagine web in strumenti vincenti – www.specialisti-seo.it

Anche il sito ufficiale non è da meno con l’impatto emotivo che conferisce al prodotto doti decisamente sopra la media dei seo tool, ma parallelamente aumenta l’aspettativa di chi legge (magari persone meno prevenute e brutte di me):

Seo Magic: Intro

Concludiamo quindi con la headline presente nella schermata del prodotto:

The best SEO Tool for making winning Google organic position pages” (application headline)

Aggiornamento: a seguito di una discussione con il SEO Specialist del progetto, è emerso che sono fermamente convinto che tramite il tool sia possibile posizionarsi anche per parole chiave competitive in base a:
1) Caratteri
2) Disposizione delle chiavi nei giusti campi
3) Coerenza delle chiavi tra loro nelle pagine

Non commento.

Prezzo

Ho messo il prezzo prima di tutto perché secondo me è un elemento importante per valutare questo prodotto: fosse un tool gratis (come ce ne sono tanti altri) le riflessioni potrebbero essere diverse.

Seo Magic Prezzi (25/03/2013)

fonte Listino (25/03/2013)

SM1 – Licenza mensile “on spot” per 1 sito Euro 150,00 /spot (validita 30gg, ndr)
SM2 – Licenza annuale “full version” per 1 sito Euro 500,00 / anno
SM3 – Licenza annuale “gold edition” per infiniti siti Euro 5.000,00 / anno

fonte Listino (21/03/2013)

Partiamo con la valutazione

Into le immagini relative alla prova fatta:

L’interfaccia è decisamente spartana: la gestione dell’usabilità per il management delle pagine e della struttura ricorda i vecchi CMS dei primi anni del 2000. Forse oggi siamo abituati troppo bene, con layout accattivanti, help contestuali e drag’n’drop come se piovesse: ma voglio dire se uno paga pretende. Magari non è la value proposition del prodotto.

L’estrazione automatica dei contenuti (tasto “export”), partendo da una pagina, non sempre funziona, a volte il campo testo resta vuoto, e ci sono conflitti tra i charset. Tra l’altro sopra le 1400 battute di un testo viene segnalato un alert (rosso), come se testi più lunghi non andassero bene. L’editor dei testi è un text/plain, quindi niente rich text format (bold, italic, link, …).

L’analizzatore delle keyword è piuttosto matematico e poco sensato, come si può vedere dallo screenshot. Inoltre il fatto di dover mettere il rank a mano e salvarlo, in luogo di un rank tracker, è un altro freno all’uso di questo prodotto. Nel report presente in alto a sinistra invece tra i tag fondamentali viene messo l’H2: peccato che H2 non è un tag univoco, come l’H1, ma il tag dedicato ai sottocapitoli.

Manca totalmente una funzionalità di crawling: ad esempio per estrarre tutti i testi di un ecommerce (uno degli esempi che portano per uso) da una lista di URL / sitemap. Ma anche un import da  un formato tipo xls/csv dando un record type da usare come formato di interscambio / backup.

In merito a quanto scritto dall’amica Mariachiara su G+:

Personalmente non lo utilizzerei per progetti editoriali ma lo trovo molto buono per le migliagia di schede prodotto degli ecommerce che necessitano di contenuto scritti bene e performanti.

Voglio aggiungere la mia opinione, che fa anche da conclusione a questa recensione. Non capisco il motivo per cui pagare per usare questo tool, quando la medesima cosa può essere fatta direttamente tramite un CMS, magari ponendo attenzione alla limitazione delle potenzialità degli accessi o arricchendo il CMS di funzionalità di exporting o di keyword density analyzer (sempre se uno ne sente necessità).

Tra l’altro – come già detto – la mancanza di funzionalità di import/export massivo o di accesso via API ai principali CMS è un ulteriore freno. Oltre tutto i costi sono elevati.

Concludo che la SEO – sempre di più – è un’attività di marketing che lega gli aspetti tecnici di ottimizzazione di un sito con le attività di inbound/outbound marketing. Alla base di un sito di successo, di una ricca coda lunga “che converte”, c’è sempre e solo un pesante lavoro editoriale, pianificato-controllato-revisionato. Invece c’è ancora gente che parla di garantire la SEO con attività meccaniche.

Inoltre promuovere oggi un tool che parla di keyword density è veramente una follia, specie se i prezzi di tale tool lo pongono ad essere un prodotto riservato ad un target medio alto come delle seo agency. Consiglio la lettura dell’articolo di Enrico Altavilla, in particolare il capitolo 5 proprio sulla leggenda della keyword density.

ps: è imbarazzante vedere pagine come questa, ma non perché dicano cose non vere, ma perché si possono trovare infinite combinazioni su frasi lunghe per cui un sito è presente in prima pagina.

Loading Facebook Comments ...

28 pensieri su “SEO Magic: Prova del Tool

  1. Gregorio

    Dal tol per posizionamento alla web agency che cura il posizionamento. L’altro giorno ne ho incontrata una, come ce ne sono tante, ma con PR7, come repubblica.it che macina traffico a manetta, mica un sito vetrina. Ma poi, pure la pagina contatti! E rimane un mistero come sia possibile! Certo potrebbe attirare molti clienti, che fanno l’equazione veloce: se sono stati capaci ad avere un pr7 per loro, lo saranno anche per me!

    Rispondi
  2. Gregorio

    E cosa c’è da spiegare?
    Tu parli di un’azienda che cerca vendere un tool di posizionamento quanto meno vetusto, se non farlocco, e io ci afficnao un web agency che produce e posiziona siti. Ora io ti chiedo: tu quante web agency conosci con pr7 reale? In italia, ovvio.

    A me le due cose sembran diverse, ma hanno qualche punto in comune

    Rispondi
  3. web marketing napoli

    Fantastico il modo in cui hai amorevolemente distrutto questo software. Spesso gli imprenditori (e a volte gli stessi operatori di settore) cercano il software “panacea”, senza rendersi conto che come fai notare giustamente stiamo sottovalutando tutto il marketing che c’è dietro un piano SEO.
    Presto presto, ci serve la soluzione preconfezionata, MAGICA magari. E per fare presto chiudi gli occhi e non valuti se faccia veramente al caso tuo.
    Grazie per la tua recensione!

    Rispondi
    1. Merlinox Autore articolo

      Non era mia intenzione distruggere nessuno: è stata praticamente chiesta una recensione e – dal mio punto di vista – l’ho fatta. A questo sono conseguite indicazioni da parte degli autori che purtroppo mi hanno fatto ritenere non il software sbagliato ma le convinzioni stesse su cui è basato.
      ps: ma “web marketing” è il tuo nome o il tuo cognome?

      Rispondi
  4. Paolo Caviezel

    Gentilissimo Merlinox,
    per giudicare un tool il cuio fine è posizionare delle chiavi ritengo bisogna vederne le prestazioni e sarebbe anche corretto discuterne prima con chi l’ha creato visto che questa disponibilità è stata data ma abilmente elusa da parte sua.
    Ci risulta infati che lei ha evitato qualsiasi forma di invito alla discussione con i nostri tecnici nonostante la nostra massiam disponibilità come anche ci risulta che le è stato mostrato come scrivere una pagina ottimizzata con il tool al fine di vederne i risultati.
    Prendiamola come un gioco e per cortesia PUBBLICHI la pagina che le abbiamo inviato vedrà che raggiungerà la prima pagina per la chiave richiesta.
    Il nostro tool sicuramente a livello commerciale banalizza molte cose perchè si limita a parlare di KD che non è un concetto obsoleto, è obsoleto se lo applichiamo su tutta la struttura della pagina, sicuramente non si parla di correlazione tra le chiavi nei file commerciali come nemmeno di allert per la scrittura.
    Perchè demonizzare senza prima provare? Pubblichi la pagina, ci avvisi con una mail e vedrà che qualcosa accade e potremo anche riprendere un dialogo più sereno e costruttivo.

    Distinti saluti
    Paolo Caviezel

    Rispondi
    1. Merlinox Autore articolo

      Gentile Paolo, il vostro tool fa solamente un’analisi delle parole chiave su un testo scritto. Il posizionamento di un sito o una pagina non è riducibile ai fattori insite relativi solo ai contenuti. E’ ovvio che se poi lavoriamo su parole chiave a bassa concorrenza o molto lunghe arrivare in prima pagina può essere un’azione limitata anche solo all’ottimizzazione di h1, h2, testo, …
      Questa è la recensione che io ho fatto del tool, provandone tutte le funzionalità.
      Anche se il tool scrivesse testi perfetti sfruttando l’intelligenza artificiale, non sarebbe sufficiente a garantire posizionamenti.

      Rispondi
  5. Paolo Caviezel

    Caro Merlinox
    Personalmente abbiamo posizionato decidendole a priori anche chiavi secche come “Venezia”…
    Il posizionamento organico in un editing corretto e solo un calcolo matematico condotto da un software.
    Non solo sulle KD anche su altro, io personalmente non ho mai detto che fa solo KD, lo fa ma nei giusti campi e fa anche molto altro.

    Rispondi
    1. Merlinox Autore articolo

      Nel tool non c’è alcuno strumento di controllo dei competitor, di valutazione dei backlink, di analisi delle anchor keyword, nulla.
      Ma di cosa stiamo parlando? Siamo fermi alla SEO di 10 anni fa: comunque se volete pubblicare anche qui come commento quello su “venezia” che mi avete scritto via email volentieri. Altrimenti – se mi autorizzate – lo pubblico direttamente io e ne discutiamo insieme, magari anche con altri amici SEO.
      Volendo – per non sfruttare la situazione – la pubblico su G+ e ne parliamo là.

      Rispondi
  6. Paolo Caviezel

    Caro Merlinox,
    facciamo un passo alla volta, io faccio fatica a seguirti oggi perchè in realtà in questo momento sono al lavoro fuori sede e mi è stato richiesto dalla mia società un intervebnto a tutela della nostra immagine.
    Direi, se sei d’accordo, di pubblicare intanto la pagina che ti abbiamo fatto unicamente per vedere se una banale chiave individuata nel testo (che se non ricordo male era “alternative a Google reader”) ti porta per quella query la pagina in prima pagina così almeno verifichiamo se quanto ottimizzato è utile o meno per il posizionamento di chiavi decise a priori.
    Molte delle cose che tu citi (es. analisi dei backlink) non le facciamo perchè non ci interessa farle.
    Il nostro tool è unicamente rivolto all’ottimizzazione dei contenuti secondo logiche che prevedono determinati calcoli sulle KD (ripeto…determinati campi non a caso su tutto) e determinati calcoli sulle correlazioni di presenza (ripeto…determinati campi non a caso su tutto) in un testo che segue in modo molto rigido i paletti imposti da Google per la scrittura (in quanto a caratteri ad esempio).
    Per noi il portare una chiave in prima pagina secondo queste logiche diventa esclusivamente un discorso di volumetria (quante pagine abbiamo scritto che comunicano a livello organico tale chiave? la chiave è semplice? basta una pagina? la chiave è complessa? comunichiamola come chiave principale in più pagine).
    Chiediamo infine anche di togliere le metakeywords dai sorgenti (ma tu che sei un professionista credo già le tolga da tempo in quanto come sai hanno effetti controproducenti).
    Pubblica gentilmente la pagina che hai scritto tu con il nostro tool e che noi ti abbiamo ottimizzato (oppure se vuoi ci ritroviamo per farne una seconda di diversa natura) e ci ritroviamo una volta letta dallo spider.
    Sicuramente, concordo con te al 100%, il tool è commercialmente presentato male in quanto forviante.
    Perdonaci, è un prodotto che sta crescendo molto, il mese prossimo uscirà anche un sito dove finalmente potremo essere meno commerciali e più tecnici e dove verrà spiegato tutto in modo ordinato (tariffe incluse che sono 90 euro dayli, 150 mese 500 anno).

    Grazie
    Buona giornata
    Paolo

    Rispondi
    1. Merlinox Autore articolo

      Non ho scritto alcuna pagina col vostro tool: ho semplicemente buttato su il testo di un mio post e basta. Tale post rimarrà così.
      Pubblicatela pure voi dove volete tale pagine, vi do pieni diritti.
      Per quanto riguarda “VENEZIA” richiedo nuovamente l’autorizzazione o meno a pubblicare quanto da voi segnalatomi a livello di risultati possibili.

      Rispondi
  7. Paolo Caviezel

    Ci terrei infine a sottolineare alcune cose.
    Export… Prevediamo diverse forme di export anche con API dedicate ma questo lo facciamo in progetti di diversa natura ovvero in situazioni in cui il committente desidera integrare nel suo cms proprietario i nostri sistemi di controllo e analisi dei testi (cms che hanno anche molte altre funzioni come ad esempio il controllo dei backlink).
    Controllo competitor…. ci interessa esclusivamente rilevare a livello organico chiavi e errori nei testi di un competitor in quanto ripeto, e non smetterò mai di farlo, noi studiamo solo ed esclusivamente la correlazione la densità e la corretta costruzione di un testo nei 6 campi classici (URL H1 H2 METATITLE BODY METADESCRIPTION) altro al momento non ci interessa fare già questo ci assorbe molta energia.
    Scusa ora continuo le mie cose, grazie dello spazio e della possibilità di replica da parte tua.

    Rispondi
    1. Merlinox Autore articolo

      La parola almeno mi da molto fastidio. Questa è una recensione le cui voci sono documentate e datate (con link e screenshot). Finchè siamo sul piano della discussione mi va bene, ma se scivoliamo su sterili polemiche non mi va più bene. Alla data indicata il prezzo scritto era quello, da cui ho fatto copia-incolla (purtroppo non uno screenshot).
      Avete ridotti il prezzo di un decimo in 3 giorni: secondo voi è una cosa normale passare da 5000 a 500€ all’anno?

      Rispondi
  8. Paolo Caviezel

    Scusami Merlinox,
    che fastidio ti da cambiare leggermente un testo per fare una prova?
    Stiamo facenbdo delle valutazioni e trovo corretto confutare il non corretto uso del nostro tool se non funziona… che senso ha che la pubblichiamo sul nostro sito? Se preferisci facciamo così.
    Pubblichiamo la tua pagina ottimizzata da noi e vediamo se piazziamo in prima pagina la chiave che abbiamo ipotizzato?

    In merito al discorso “venezia” .. si se vuoi pubblicalo pure.
    Era per dirti che come possiamo decidere a priori che un banale sito in wordpress stia in prima pagina con “business hotel venezia – http://www.veniceresort.it ” piuttosto che per “agriturismo jesolo – http://www.agriturismo-labarena.it” , possiamo anche decidere che ci stia un portale di maggiori dimensioni (quindi con più pagine) con una chiave assurda tipo “venezia – http://www.venezia.net” .
    Certo è solo un banale esempio e non una chiave realmente utile.
    Quel portale è un lavoro di ottimizzazione appena iniziato da un’agenzia di persone competenti che lavorano nel turismo e che usano il nostro tool da qualche anno.
    Non discuto se sia giusto o meno piazzare queste chiavi, noi non facciamo i consulenti SEO, siamo una software house che produce tool.
    SAS srl è figlia di Omega Gruppo srl, la seconda sftw del Veneto in quanto a fatturati dipendenti e clienti.
    Siamo sul mercato da tanti anni e facciamo software verticali ITS e altro di simile.
    Con SEO-MAGIC abbiamo iniziato ad esplorare altri settori anni fa per il piacere di farlo con l’intento di creare un tool che aiutasse un copy nella creazione di testi ottimizzati nulla più.
    Pertanto pubblichiamo la pagina che tu non vuoi pubblicare (oppure altre pagine che tu ci indichi) ovviamente cambieremo i testi a questo punto per evitare duplicazione di contenuti con la tua e poi ci ritroviamo.
    Ora davvero devo salutarti impegni incombono riprendiamo domani le nostre “scaramuccie”.

    Buona giornata
    Paolo

    Rispondi
  9. Paolo Caviezel

    Se ti fossi preso 10 minuti di tempo per parlare con me, come invece ha fatto la tua collega di Roma, avresti capito come anche i listinin siano variabili sulla base di ciò che le agenzie ci chiedono perchè per noi l’Italia è una fase test.
    Di base il listino non cambia, è stato aggiornato con una versione di utilizzo “giornaliera” (che prima non c’era) una “mensile” (che c’era) una “annuale” (che c’era) e ci è stato chiesto di togliere lo slot da infiniti clienti (che rimane ma è un prezzo che viene fatto solo se richiesto).
    Buona giornata

    Rispondi
  10. seo specialist

    Ho letto l’articolo che punta alla recensione di questo tools, SEO MAGIC.
    Non posso giudicare e commentare in maniera definitiva il tools perché non l’ho mai utilizzato quindi rischierei di non dare un contributo valido alla discussione.
    Tuttavia non mi ritengo l’ultimo stupido del villaggio ed ho abbastanza chiara la tematica posizionamento siti web, seo, mito del “primi su Google”, etc.
    A supporto basta guardare la serp per capire che è una materia ben conosciuta al sottoscritto quella del “seo specialist” (vostro nome a dominio).
    Leggendo attentamente il sito web vedo tra i servizi…. “copio testuali parole”:

    “Riordino e pulizia serp : il successo del posizionamento di un sito dipende anche da una buona gestione del serp in google. SAS srl opera su richiesta per le sole agenzie che usano il tool SEO-MAGIC anche servizi di riordino e pulizia dei serp più complessi.”

    Premesso che per una mia ignoranza probabilmente ho sempre associato il sesso femminile alla parolina “serp” e non il maschile… naturalmente insieme a me ci sono tante altre persone ignoranti nel web. Non riesco, con tutti gli sforzi possibili, a capire cosa si intenda con questo servizio.
    Se io volessi “pulire dai serp” tutti i miei competitors dalla TOP 10 per una chiave competitiva potrei utilizzare questo servizio ?…. magari ho percepito male la funzione del servizio stesso quindi mi scuso in anticipo.

    Ritornando alla natura del tools SEO MAGIC ho visto la sezione dedicata ai “casi di successo”, che come tale dal momento che sono pubblici ed online ritengo siano quelli migliori da far vedere al pubblico.
    Mi chiedo a questo punto: presentare “casi di successo” con posizionamento di 200-350 LONG key posizionate in prima pagina (non viene specificato il motore di ricerca ma deduco sia Google) ma che hanno un volume di ricerca assolutamente basso o nullo (fonte tools di Google adwords) e con concorrenza anch’essa bassa….. a cosa può portare di utile ?.
    Si pensa che il cliente finale possa farsi abbindolare da un numero cosi alto di key in prima pagina ?
    Siamo sicuri che un’azienda medio/grossa si fermi a leggere questi numeri ?.

    Mi scuso per essermi dilungato, cordialmente Seocolli

    Rispondi
  11. Sergio

    Ciao, volevo chiederti (visto che i link a questo tool sono saltati) se per caso questo seo magic non sia rinato qui: http://www.seo-magic.it/.
    Pensi che sia lo stesso?

    Non perché abbia intenzione di usarlo, ma è una curiosità il fatto che si chiamino allo stesso modo.

    Anche qui ti fanno fare una prova, ma solo su skype (quindi penso condivisione di schermi).

    Rispondi
    1. Merlinox Autore articolo

      Non ne ho la minima idea, ma vedo che ormai ti sei già chiarito.
      Dalla data del post non ho avuto modo di valutare aggiornamenti del tool o quant’altro.
      Il post resta una recensione del tool all’epoca.

      Rispondi
  12. Max Di Blasi

    Ho fatto una chiaccherata al telefono oggi con seo-magic.
    Mi hanno fatto come esempio la keywords “Ghette Swazi” per un loro cliente (wildandwild). Nel momento in cui gli ho detto che i risultati totali erano 811 e non c’era una vera competizione per quella parola chiave, il signore probabilmente si è sentito smascherato e ha alzato la voce tutto infuriato.

    La telefonata si è chiusa dopo 2 secondi. Se stai cercando di vendere non esiste urlare al telefono.

    Evitate questa agenzia come la peste.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *