Scrivere 2.0

Scrivere 2.0 - Luca LorenzettiFinalmente ho trovato il tempo di leggere il mio primo acquisto inaugurale su Amazon.it, il libro "Scrivere 2.0". In verità in verità vi dico – sono ancora sotto l'effetto religioso del Natale, ho acquistato il libro per migliorare le mie qualità di scrittura per il web.

Purtroppo mi sono fatto cogliere dall'emozione e ho saltato di leggere il payoff del titolo "Gli strumenti del Web 2.0 al servizio di chi scrive" o sottotitolo che dir si voglia.

Il libro è assolutamente ben fatto e la qualità con cui Luca Lorenzetti l'ha scritto è indubbia: un italiano semplice e facile da capire. Un testo velocissimo, raramente mi è capitato di tornare a rileggere concetti ostici. D'altronde non mi sarei aspettato nulla di diverso da quel signore che da anni si occupa di Scrittura Creativa.

Nel libro ottimi spunti per capire come organizzare la propria attività di "web writing", i link, i riferimenti, le note. Inoltre indicazioni sugli strumenti di scrittura e condivisione. Per terminare con la spiegazione di come proporre e promuovere il libro: dalla carta all'ebook.

A chi è indicato il libro? Sicuramente a chi ha creatività dentro di se e poca dimestichezza con il web. Dopo aver letto il sito, meglio se con un pc e una connessione, può sicuramente avere tutte le indicazioni per partire a scrivere: dalla schedulazione alle priorità al come al quando… insomma si arriva al PDF pronto per andare in stampa o in ebooklandia.

A chi non è indicato? Smanettoni, lettori di blog 2.0 e chi vuole migliorare le proprie capacità di scrittura. Insomma per chi mastica 2.0 molti degli strumenti citati sono stra-conosciuti e provati.

Loading Facebook Comments ...

5 pensieri su “Scrivere 2.0

  1. Merlinox Autore articolo

    @Rudy Bandiera è assolutamente un buon esempio di come bisognerebbe scrivere. Io sono contento di averlo comprato: l’ho letto in meno di due ore. E’ un’ottima carellata, e magari trovi dei tool che non conoscevi o non ci avevi mai dato peso.

    Rispondi
  2. Rudy Bandiera

    Si dai, alla fine sono contento. Tu ne hai parlato bene e a volte “consolidare” nella testa quello che si sa già, è una buona cosa. Dovrebbe arrivare giovedì.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *