Rock’n’Blog: Il Personal Branding by Skande

Riccardo Scandellari - Rock'n'BlogUn nuovo libro sulla personal branding. Un nuovo libro firmato Mondadori*, una casa editrice che non si è gettata nella mischia dell’editoria a bassi volumi. Un autore che è un cavallo di razza nel mondo del web, ma che è anche un carissimo amico: Riccardo Scandellari.

Il libro si chiama:

Rock’N’Blog
Diventa una rockstar della comunicazione digitale

Riccardo Scandellari aka Skande è un introverso non un timido, come lui stesso sottolinea, ma uno che all’urlare preferisce fare 2 respiri e entrare nella testa della gente con dolcezza. Ahimè è un ferrarese, ma ognuno hai i propri difetti… come anche avere un socio che si chiama Bandiera, ma voglio dire: bisogna lasciare spazio a tutti.

Ciò che apprezzo di Riccardo è da dove è partito (la fabbrica) e la strada che ha fatto. I suoi precedenti libri sono testimonianza di un percorso e la testimonianza che dalla teoria si passa alla pratica, ma che la vera formazione sta nel raccontare come e quando le cose che si spiegano funzionano.

Questo ultimo libro è un progetto maturo, è finalmente scritto dall’alto verso il basso, scritto da chi sta documentando ciò che dice e lo sta comprovando con se stesso, con i propri successi, con casi d’uso. Skande scrive con la sua solita ineccepibile classe, ma lo fa con un tono di chi sta insegnando e non ha dubbi su ciò che dice.

Un libro cartaceo che in realtà è ipertestuale, in quanto ricco di citazioni a disposizione di chi vuole iniziare a navigare nella materia, prendendo Skande come un Caronte del personal branding e approfondendo tutti i concetti che con semplicità (NON banalità) Riccardo snocciola: psicologia, comunicazione, marketing, sociologia… una vita di letture studi e prove che l’anno trasformato in un riferimento del nostro mondo digitale.

Ho divorato questo libro, sapendo che sono un cafone, conoscendo la materia (dopo 20 anni di web per forza… anche se non è scontato) e riconoscendo tutte le mie colpe e mancanze, ma come più volte sottolinea nel testo deve essere un investimento e soprattutto bisogna crederci, perché i risultati NON saranno immediati e ci vuole costanza per continuare a progredire.

Concludo ponendo a Skande alcune domande, che spero possano arricchire anche te, come a me arricchiscono ogni giorno le chiacchiere che ho il privilegio di poter fare con lui.

Quando hai capito che dovevi intraprendere una nuova strada (professionale)?

Non capisco mai le cose, incredibilmente le cose accadono, ho seguito la mia passione per la comunicazione, la tecnologia e la relazione umana. Credo che questo abbia creato l’indirizzo giusto.

Tre consigli da dare a chi vuole intraprendere un cammino di personal branding?

Comprendere esattamente cosa li appassiona e in quale ambito si vuole lavorare. Il PB è un’attività che porta visibilità ai fini lavorativi, non serve a generare influencer. Una volta compresa creare una presenza forte in cui creare contenuti verticali sui temi in cui si vuole ottenere visibilità. Una volta ottenuti commenti, messaggi e contatti generare una relazione stabile e reciproca con chi ha mostrato interesse.

Come verificare se il cammino intrapreso è sulla giusta strada?

Si comprende da piccoli segnali, quali: l’interesse delle persone, i commenti e le richieste di aiuto o preventivo.

Nel caso di mancanza di risultati, tre domande che il protagonista di se stesso può porsi?

È il luogo giusto in cui pubblicare? Perché se parli di raccordi zincati su Facebook la vedo molto dura eh!
Hai avuto costanza nella pubblicazione? Perché se hai fatto quattro post sul Blog o 6 video su YouTube sono pochini per far crescere un pubblico di persone interessate.
Esiste un mercato per quello che sto trattando? Se non c’è concorrenza può essere un grosso problema, se c’è n’è tanta è il segno che il mercato ha una richiesta forte. Meglio averla la concorrenza.

Sei ad un nuovo punto di svolta? Verso dove? Mi spoileri un po’ il tuo futuro?

Non ne ho idea amico mio, ho cambiato 3 lavori in 6 anni, non so prevedere il mio futuro. Una cosa è certa, cerco di fare quello che mi appassiona.

Nota di chiusura: ho avuto il piacere e l’onore di ospitare Riccardo nel mio libro che spiega il web (MammaMrx) come autore della prefazione!


*  Mondadori sui generis ha pubblicato Rudy Bandiera, Salvatore Aranzulla e Marco Montemagno!

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *