Primo aprile per tutti

Anche quest’anno è arrivato il primo aprile, ovvero la giornata del NON devi ascoltare e credere a niente. Cosa cambia dagli altri giorni? Beh che oggi la gente è quasi autorizzata a farla. Nel web non sono sicuramente mancati scherzi più o meno divertenti. Chi più originale, chi un po’ meno. 

Il più bello in assoluto, secondo me, quello di taglierbe.com che con un post, già alle prime ore del 20110401, ha fatto tremare twitter e i commenti del suo blog. Come? Beh in modo semplicissimo: un post dove diceva di aver ricevuto una raccomandata che gli intimava di lasciare il dominio tagliaerbe.com perchè marchio registrato. Ci sono caduto anch’io come un pero, nonostante – a freddo – si possano trovare parecchi “vizi” nella stessa struttura dello scherzo. Bravo Davide: ma la cosa più divertente è vedere che, nonostante già all’una si scriveva fosse un pesce, ci sono ancora persone che scrivono come fare ad uscirne o si propongono come legali… ma per favore!

Primo Aprile: Tagliaerbe

Altro scherzo molto divertente ad opera di Meemi e di Capobecchino: ma non hai altro di meglio da fare? Dai che sono mesi che ci tieni sulle spine con il nuovo Meemi: siamo stufi di aspettare, ma ti lovviamo da matti. Il suo pesce era una nuova funzionalità di Meemi appunto “Boost your meme”: figo, molto figo!

Primo Aprile: Meemi

Il genio di Julius non si è lasciato sfuggire l’occasione. E’ tutto l’anno che si fa autopromozione con #itsafake vari, poteva mancare l’occasione in cui era perfino giustificato? La sua realizzazione però è sul sublime e merita un video per fare capire di cosa è stato capace. Se proprio scemo amichetto mio, ma ti stimo veramente appallettone: una delle personcine più belle del web italiano!

Per concludere anche Geekissimo si è mosso in modo decisamente impegnato. Un paio di modifiche alla pagina di Google Buzz e nasce Google Friendship. Sfruttando l’onda del presunto nuovo social di casa Google, compra un dominio e fa un sito con tanto di raccolta email. Lo stesso Shor, titolare del sito, segnala come le email raccolte siano state immediatamente cestinate. L’eco del suo scherzo è riuscito a superare i confini italiani. L’unico dubbio è vedere se Google è così ironico  e passerà sopra alle violazioni di copyright per loghi e dominio. Lo scherzo non è più online, ma abbiamo ritrovato uno screenshot: anzi direttamente la loro immagine.

Primo Aprile: Geekissimo

Infine quel cretino di Merlinox ha deciso di fare uno scherzetto ad una delle persone a cui è più legato in questo pazzesco e nevrotico web: il padrone incontrastato della lovvotica, mister Ruby Bandiera. Click sul nome per gustarvelo: certe cose nel mio blog non le metto!

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *