Para SEO: storia di un successo

Ricordando Moana e Cicciolina e il "Partito dell'amore"Quelli che mi conoscono da più tempo sono certo si ricorderanno del mio sito Trading Italia. Il sito nacque qualche anno orsono dalla collaborazione con il mio fraterno amico Enrico Zogno, mister ETechs, quando ancora avevamo entrambi tempo per fare gli esperimenti. Fu per noi una importante esperienza: per lui la piattaforma dove approfondire aspetti sistemistici e di ottimizzazione sulla piattaforma WordPress (mysql, php, apache, hiddy, …). Per me per sperimentare il mondo del web writing, del SEO e dello stesso WordPress, dal punto di vista dell'utilizzatore. La vita cambia, gli impegni aumentano e ahimè la piattaforma è stata un po' abbandonata a se stessa, o meglio rimasta orfana di post, al più dell'impegno accollato all'amico  Franco Milani, meglio conosciuto come il patron di Perseffer.

Dopo questa corposa premessa iniziamo a parlare della storia di Para-SEO, ovvero la storia di un successo legato alle elezioni, in modo particolare agli exit poll. Era l'11 aprile 2008 quando decidemmo che potevamo testare la qualità dell'ottimizzazione e dei post del nostro sito, sfruttando le imminenti elezioni. Il post si intitolava Exit Poll Contest. Un contest easy easy, un premio irrisorio e meritocratico (si partecipava con un post e un pronostico), prima che la gente iniziasse a regalare iSomething come fosse caramelle, in barba alla vigente legge! A quel tempo ancora funzionava: un po' per il clima più easy, un po' per l'assuefazione degli utenti, sempre più esosi, arrivata qualche mese dopo. Un successo inaspettato, poco meno di una trentina di commenti, e il sito è indicizzato da Google che lo premia in testa a varie serp correlate alla keywork "exit poll".

Arrivano le elezioni e risultati di Trading Italia sono positivamente imbarazzanti, come testimonia il grafico che segue. Ma mai avrei pensato a quello che è successo oggi (29/03/2010).

Il sito rimane per molto tempo in SERP, sempre ottimamente posizionato e il contest è stato ammortizzato in successive elezioni. Tutto fino a oggi, tutto fino alle elezioni regionali 2010.

 

Elezioni regionali 2010

Un weekend passato a cullare il mio piccolo figlio neonato Luva, ma con quel pensiero dentro che mi dice: Merlinox ci sono le elezioni, ci sono le elezioni, sono le elezioni, le elezioni, elezioni… finalmente la decisione: stamane in 5 minuti cerco i principali exit poll e scrivo il post. Guardo la serp: come "exit poll" siamo in coda alla prima pagina su Google Italia: ahi! Exit poll regionali: non ci siamo! Come la mettiamo? Beh dai proviamoci: tanto non è che spendo a scrivere un post.

Questo il grafico di Trading Italia dal 2008, segnalo che i dati di Google Analytics in questo momento (23.26 29/03/2010) non sono ancora completi: mancheranno qualche centinaia di accessi.

Statcounter segna oltre 36.000 pagine viste, e oltre 30.000 visitatori unici e un picco di quasi 1.400 visitatori contemporanei: come avete visto dal grafico è un evento eccezionale per un sito amatoriale e abbandonato da tempo. Fautore di questo piccolo enorme successo? Google. Solo ed esclusivamente Google? Rispondiamoci, io vi spiego tutto ciò che è successo.

 

Cosa è successo

Il primo passo è stato piuttosto banale. Scritto il post – velocemente – cercando di impostare alla meno peggio titolo, permalink e contenuto. Quindi cercati cinque siti con "speciale elezioni" e linkati. Inoltre creato un piccolo box con le informazioni sulla affluenza alle urne. Tanto per vedere di sfruttare ancora quel prezioso contest, nella pagina sopraccitata, inserito un link in bella evidenza alle Elezioni 2010 sul testo "Exit poll regionali 2008".

E' giunto quindi il momento di pubblicizzare l'articolo, ovvero spammare. Chiesto aiuto all'amico Infastiditi che ha pubblicato subito l'articolo su Oknotizie dal titolo

"Ancora poche ore e saranno disponibili le proiezioni sulle Regionali 2010? Iniziamo a dare qualche pronostico o aspettiamo le ufficiali?"

Qualche aiutino da amici vari – tanto lo fanno tutti, e ribadisco tutti, specie i più grossi!!! – e il post inizia a ricevere un bel po' di accessi. E tanto per sfruttare al meglio la piattaforma, e la sua forte tendenza politica "sinistra", un paio di commenti destrorsi ben assestati, con mire cavalieresche, e boom: oknotizie fa il suo lavoro e gli accessi macinano! Per la cronaca oknotizie ha portato (fonte Analytics) poco meno di 800 accessi, senza usare il suo permalink in altri social.

Sono le 9.28 ed è il momento di postare sui social network. Prendo Hellotxt e mando un messaggi multi sito: "Ancora poche ore e saranno disponibili le proiezioni sulle Regionali 2010? Iniziamo a dare qualche pronostico o aspettiamo le ufficiali?". Il messaggi peraltro è anche sbagliato e su Twitter appare troncato. Ormai l'amo è stato gettato nel mare sociale: incrociamo le dita. A concludere l'opera una postata su Zic Zac, che però non ha dato risultati, o almeno non incisivi, ma sui network comunque appare (facebook, twitter, friendfeed). Twitter ha portato (con vari messaggi qua e là) poco più di 200 accessi, o almeno tramite il link di Hootsuite.

Who's Amung acceso dimostra una costante crescita degli accessi, utenti contemporanei. LLOOGG filtrato, mostra l'andamento degli accessi. Inizialmente il dominio è di Oknotizie: in Italia, con dei buoni amici, a livello numerico i risultati del breve periodo sono assolutamente il top (poi non parliamo di durata nel tempo e tempo di permanenza di quegli utenti nel sito destinatario). Ma LLOOGG mostra che agli accessi di OKNotizie stanno arrivando accessi dalla SERP di Google. Sempre di più. Sempre di più. Passo alla verifica: exit poll passa in quinta posizione, exit poll regionali in terza… la caffeine si fa sentire e il sito appare anche nei risultati in tempo reale. Passa il tempo e le SERP migliorano ancora. I risultati ora sono i seguenti (Google Italia, non loggato, in tutto il web, esclusi innesti sponsorizzati / news):

  • exit poll: 2
  • exit poll 2010: 8
  • exit poll regionali 2010: 1
  • exit poll regionali: 1

Ad ora le keyword che hanno reso maggiormente sono state:

  1. exit poll regionali 2010 ( ~ 6.700 accessi)
  2. exit poll ( ~ 5.800 accessi)
  3. exit pol ( ~ 1.500 accessi)
  4. exit poll regionali ( ~ 1.300 accessi)
  5. regionali 2010 ( ~ 802 accessi)

Adesso chi va a spiegare i motivi di questa rinascita? Resurrezione della SERP visto che siamo in Quaresima? Importanza dei social network (accessi senza referer circa 2.400, presumibilmente social client)? Premio "aumento accessi improvviso" dell'anno? Dimenticavo: non ho ricevuto da siti esterni incoming link a quella pagina, o almeno Google per ora non me li mostra.

Merita un ringraziamento assolutamente particolare Enrico, che offre da sempre l'hosting a Trading Italia. Nel momento più delicato, quando alle 15.00 tutta Italia voleva vedere le proiezioni, e nel sito apparivano circa 1.400 utenti univoci, ha velocemente creato una pagina HTML statica e il redirect, in modo da scaricare il server dal rendering (server side) e ottimizzare le prestazioni. Ancora grazie infinite.

Loading Facebook Comments ...

16 pensieri su “Para SEO: storia di un successo

  1. EmaWebDesign

    Mi sono letto questa bellissima storia tutto d’un fiato, ho provato la stessa goduria di quando leggo un libro di S.King 😀

    Negli ultimissimi tempi sto iniziando ad apprezzare la real time search di bigG, soprattutto ne sto apprezzando la grande utilità.

    Ovvio che, a questo punto, sul lato SEO si scatenerà una bella “guerra”. Prossimo appuntamento Mondiali in Sud Africa? 😛

    Rispondi
  2. Merlinox Autore articolo

    1) odio il calcio, o meglio tutto ciò che ne sta attorno: dai giocatori che fingono i falli, alle tifoserie malsane
    2) manca l’elemento “aspettativa / sorpresa”

    Per il resto grazie infinite dei complimenti. Però non sto veramente cercando “notorietà” ma spiegazioni di quanto è successo. Perchè 3-4-5 posizioni scalate in SERP in poche ore senza incoming link? Quali sono i fattori #seo o #pareseo che hanno influenzato ciò che è successo?

    ps: se ci fosse ancora sbirulino 🙁

    Rispondi
  3. Merlinox Autore articolo

    E’ sempre un peccato amico @k76 avere meno tempo di giocare insieme. Certo che quando ne abbiamo avuto ne abbiamo fatte delle belle. Ieri il tuo “tocco” è stato miracoloso. @gioska23 su Twitter aveva già iniziato a lamentarsi delle nostre performance.

    Rispondi
  4. k76

    ti do un po’ di numeri server side:

    visitatori unici 30.510
    pagine viste 46.600
    thread trattati 235.384
    banda utilizzata 4.29 Gb

    86% dei visitatori è rimasto sul sito 30 sec.
    4,8% tra i 30 sec. ed i 2 minuti
    2% tra i 5 ed i 15 minuti
    e poi a scendere.

    La pagina statica ha generato un traffico di solo html pari a 1.96 Gb

    picco massimo di utilizzo della CPU 79% con 1436 visitatori unici
    (sono di più di quelli contati da who’s amoung)

    il problema del rallentamento era dovuto al disco! utilizzo del disco
    al momento di picco 158%

    88Kb di memoria swap utilizzata (hehehe)

    per il resto c’è mastercard

    Rispondi
  5. alessio

    1) non sono un esperto. 🙂

    2) se il sito sta lì vuol dire che ci deve stare. (#GAC)

    Hai detto già tutto, per come la vedo io: ha una sua storia, riceve link (Google non te li mostrerà, ma a occhio e croce ne hai un centinaio sparsi in giro), è social q.b., e ben ottimizzato, è incentrato su un argomento che ora “tira” (un po’ come parlare della ricetta delle costolette d’agnello in questi giorni o di Jenna Jameson durante gli AVN AWARDS).

    Più che del risultato in sé, del quale mi congratulo ma non sono sorpreso, sarei curioso di vedere se starà lì o se scenderà. 🙂

    Bella case history. 😉

    3) se hai accessi per “Jenna Jameson” o “AVN AWARDS” mi devi una birra.

    Rispondi
  6. Merlinox Autore articolo

    @alessio per Jenna sarebbe da sentire quelli di Sballato, ma ormai mi sa che tutto in dimenticatoio!
    Per quanto riguarda il rimanere, prova a piazzarti un evento in calendar che verifichiamo, tanto le SERP sono pubbliche.

    Rispondi
  7. Merlinox Autore articolo

    @Rudy Bandiera il primo motivo si chiama sua maestà Enrico Zogno (etechs). Il secondo è che a 1000 contemporanei ha iniziato a traballare e abbiamo creato una pagina “Mirror” statica (pura html) del post e fatto un redirect 301.

    Rispondi
  8. Pingback: Vita di un IO » Blog Archive » Best of my feed #51

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *