Mia nonna fa viral marketing

In Italia ci sono molte realtà che si occupano di viral marketing. Io ho avuto la fortuna di entrare in contatto con i ragazzi di We Are Social. Già il loro sito così sintetico e semplice mi piace assai. L’amore poi è scoccato grazie alla caccia all’orso, ricordate?

They did it again. L’hanno fatto ancora. Una semplice email in cui mi chiedevano se potevo essere interessato ad un’altra campagna, svelandomi il brand. In tutta sincerità non ho cercato se online già se ne parlasse, ma non ho nemmeno esitato a dire subito di si.

Questa volta niente cacciatori, orsi e interazione su youtube. Solo un simpatico video su youtube con una super-arzilla nonna che palleggia meglio di Kakà. Ed è proprio il campione brasiliano il protagonista della campagna virale, brandizzata Ringo.

Il video è simpatico, ma non superlativo come l’altro. La cosa più divertente invece è stato il blogger pack! Mi arriva una scatola, rossa. Una scatola di scarpe sportive, da calcio… le apro e mi rendo conto pian piano… prima mi sembrano un paio di mocassini. Poi vedo il numero 39 e dico… ma ca**o non potevano chiedermi il numero. Poi le guardo bene… ma sono le scarpe della nonna… ommioddio!!!

A questo punto non sapevo se essere più deluso, preso-in-giro, divertito o sconvolto. Sicuramente non indifferente. Ed è per questo che è nato questo post. Nel viral marketing le componenti sono molte. Sicuramente la fantasia e l’originalità sono alla base del successo. Bisogna osare: più si osa e più il risultato è raggiungibile.

Cosa farò delle scarpe della nonna? Ci sto ancora pensando. Però potrebbero diventare un nuovo strumento per fare del bene, non credete?

Loading Facebook Comments ...

2 pensieri su “Mia nonna fa viral marketing

  1. Stefano Voltan

    Ciao Merlinox! Un bel post (e grazie per i complimenti) e bellissima l’idea di far diventare le scarpe qualcosa di utile e non solo un oggetto.
    Passavo giusto per ricambiare… a presto!

    Rispondi
    1. Merlinox Autore articolo

      Un vero piacere collaborare con voi. Per le scarpe e il loro destino devo ancora muovermi: spero di farcela quanto prima ma avrò bisogno di aiuto 🙂

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *