Ma i cartelloni di promozione elettorale che promuovono il Movimento 5 Stelle (si possono vedere in tutte le piazze dove si svolgeranno elezioni amministrative), non dovrebbero essere soggetti a qualche forma di tassazione, promuovendo il sito www.beppegrillo.it che è chiaramente ed esplicitamente un sito web commerciale, ovvero rivolto alla creazione di utile a favore del sig. Grillo Beppe?

Senza contare poi che nel sito non c’è alcuna indicazione della partita iva, nemmeno nella pagina di raccolta pubblicitaria: http://www.beppegrillo.it/battaglie/adv/

Beppe Grillo: pubblicità

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *