Londra in panico

L’ipotesi del mitomane che voleva emulare gli attentatori è sfumata.
Altre quattro postazioni di morte fortunatamente non andate a buon fine.
Questa volta vi erano bombe con chiodi, tanto per ingantire i danni e ampliare il raggio di dolore.

Come è combattibile un nemico che non ha regole e non ha coscienza e scrupoli?

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *