Liquida network

Da qualche giorno la blogosfera sta divulgando la notizia del nuovo circuito di advertising marchiato Liquida. Sicuramente un circuito pubblicitario innovativo che offre un rendimento in modo del tutto particolare: non è pay per click (PPC) e nemmeo pay per action (PPA), ma è un Pay Per View.

Ovvero il rendimento non è calcolato su click o azioni, ma è calcolato sul numero di volte che il banner è visualizzato nel sito. Questo cosa significa? Che non dovrete più spaccarvi la testa analizzando parole chiave per la pubblicità e click through, ma il vostro impegno potrà finalmente essere totalmente dedicato ad aumentare gli accessi.

Liquida nella sua offerta Liquida Network è piuttosto esigente: l'offerta base chiamata "Start" richiede che il blog sia presente in Liquida, che sia vivo almeno da 6 mesi, aggiornato con almeno 2 post a setimana nell'ultima trimestre e dulcis in fundo che superi le 30 mila pagine viste al mese. Per i dettagli fate riferimento alle policy di affiliazione.

Su Blogger Italiani 2.0 in molti hanno parlato di Liquida Network, e non sono mancate le critiche in merito al rendimento. Tanto per fare i conti in tasca alla gente facciamo un esempio di un blog in regola con le policy del servizio che fa 35.000 pagine viste al mese (banner 300×250): il suo rendimento sarà di 0,5 RPM * 35.000, cioè di 17,5 € al mese (lordi). Non un grande affare. Se invece il blog può ambire alla formula Premium, con più di 80.000 pagine viste al mese, il rendimento diventa: 85.000 * 0.8 RPM =  68  €.

La cosa però che mi incuriosisce di più invece è un'altra. Incuriosito mi sono recato in uno dei tanti siti di big aderenti, quello del giornalista Gad Lerner e ispezionando lo script con il DOM Inspector di Chrome mi sono accorto di una cosa interessante: il circuito banner è doubleclick.net, ovvero ADSENSE. Nel path sorgente dello script appare proprio:

ad.it.doubleclick.net/adj/liquida…

Ma cosa sta succedendo? Ci propongono di mettere un "loro" Adsense, dove loro ricavano in PPC e noi in PPV? Evidentemente hanno deciso di assumersi il "rischio d'impresa" decentrandolo dal blogger.  A meno che non abbiano raggiunto un accorto con Google per creare un nuovo circuito tutto italiano, o sfruttino (tipo Ad Manager) la piattaforma Google per i loro propri banner. Spiegazione ufficiale.

Non c'è alcun contratto con AdSense, ribadisco, si tratta solo dell'utilizzo di una piattaforma tecnologica in uso, e successivamente comprata da Google. (Simone Tolomelli – Liquida)

Arriverà prima o poi un vero competitor di Adsense nel panorama italiano? 

Loading Facebook Comments ...

10 pensieri su “Liquida network

  1. simone tolomelli

    Ciao,
    solo per precisare due cose: il rendimento indicato è al netto di iva e/o ritenuta d’acconto, quindi non sono lordi ma, per l’appunto netti. Secondariamente il trattamento a 0,8RPM può valere anche per 850k pagine il che porta la somma a 680€ netti al mese, che in un anno sono 8k euro, a noi non sembravano pochi, considerando che la mission del progetto è contribuire in solido all’evoluzione della blogosfera e non far diventare ricchi i blogger, che è un’idea sicuramente entusiasmante ma alla quale si deve coniugare una necessità aziendale di economicità. Questo, sia detto per inciso, per restare sul mercato e quindi dare un futuro all’intero progetto e ad una sua eventuale evoluzione anche su mercati maggiori.

    Infine un precisazione per quanto riguarda DoubleClick: la pubblicità che gira sul circuito del Network di Liquida è quella del circuito BanzaiAdv il quale utilizzava la tecnologia Doubleclick da prima che questa venisse acquistata da Google. Si tratta solo di una condizione tecnologica pre-esitente che, visti gli oneri di cambio adserver, si è deciso di mantenere.

    Non c’è alcun contratto con AdSense, ribadisco, si tratta solo dell’utilizzo di una piattaforma tecnologica in uso, e successivamente comprata da Google.

    Rispondi
  2. davide

    e poi si parla di blogger che vivono di blogging negli States… mah… io continuo a vedere questi strumenti come immensi specchi per le allodole… per carità sono il primo ad usare AdSense ma anche il primo a dire che non sarà certamente lui a darmi da mangiare… e neppure Liquida… che tra i vari limiti pone anche quello dei blog personali… ovvero in massima teoria da regolamento i blog diario personale non potrebbero entrare nel circuito… mah… sinceramente non starei lì a contare l’euro sull’unghia… semplicemente credo che un buon commento ti possa ripagare di soddisfazioni 10 volte Liquida 😉

    Rispondi
  3. Merlinox Autore articolo

    Sinceramente @davide non sono così radicale come te, però effettivamente vedo duro il lavoro di blogger in Italia con proposte simile. Dall’altra parte penso che un blogger da 100.000 pagine viste al giorno abbia ben altri introiti che pensare ad Adsense o Liquida.
    Ipotizzando un blogger da 1 milione di pagine viste al mese, con Liquida guadagnerebbe 800 €… non sta proprio in piedi il sistema.

    Rispondi
  4. simone tolomelli

    Ciao Merlinox,
    ho già scritto ma vedo che non compare il commento, peccato perché spiegavo un po’ di cose.
    In linea di massima non per smentirti ma i blog attualmente in Liquida Network fanno spesso più di 100.000 PVs al mese e il sistema per ora sta in piedi 🙂
    s.

    Rispondi
  5. Blow

    Quella di Liquida secondo me non è un’idea malvagia, però sinceramente le possibilità di un guadagno “decente” son davvero poche.
    In Italia credo che esista quasi esclusivamente il monopolio adsense, ho provato vari servizi differenti ma alla fine diciamo che con adsense mi trovo meglio.
    Per quanto riguarda il sitema di Liquida dovrò ancora farne di strada, ho in media 190 visite al giorno e diciamo che pian piano stanno aumentando ma prima che arrivo a 30000 pagine al mese ce ne va di tempo…

    Rispondi
  6. Merlinox Autore articolo

    In Italia purtroppo c’è il monopolio. Che che ne dica Robing Good, il quale risolve la questione applicationdo altre regole pubblicitarie, ma va sul piano manageriale. Pay per click purtroppo è solo Adsense e fare PPA è difficile e con margini ristretti.
    Per quanto riguarda Liquida ribadisco che, ipotizzando di piazzare il 300×250 nella sidebar di destra, i risultati non sono per niente male.

    Per quanto riguarda le 30000 ultimamente non ci arrivo più neanche io, troppo impegno per ora.

    Rispondi
  7. Merlinox Autore articolo

    Ciao @simone tolomelli e grazie mille per questo passaggio. Come puoi vedere ho modificato il post, mi sembrava il minimo per ringraziarvi per la trasparenza.
    Per quanto riguarda il guadagno ho inserito la parola “netto” in quanto comunque ci si deve pagare le tasse sopra. In Italia gira ancora la favola che sotto i 5.000 € anni non sono da dichiarare, in realtà non è proprio così. In ogni caso non sono un commercialista e rischio di andare OT.

    Per quanto riguarda le mie valutazioni sul prezzo, sono basate sulla mia esperienza nel campo. Come ho già scritto, la redditività dei banner a dx è spesso molto bassa. Il fatto che voi vi assumiate il “rischio” della non cliccata è sicuramente favorevole.

    Se però il banner è posizionato tipo sotto il titolo dei post, le quote PPC di google tendono a essere superiori. Ribadisco parlo per le mie esperienze e non in generale.

    Grazie ancora del passaggio e scusa il ritardo: il commento era in spam.

    Rispondi
  8. Lauryn

    ciao merlinox e ciao simone.
    ho chiesto info via mail al secondo, in effetti io volevo partecipare, ho circa 60.000 impression al mese, ma forse per un disguido mi è stato conteggiato come se ne facessi 30.000.
    io per mia fortuna (?) uso anche Adsense e ho uno sponsor fisso iStock, che mi occupa già il banner che Liquida pretende nel pacchetto base, per cui credo dovrò declinare e guadagno di più con i primi due, senza nulla togliere a Liquida che secondo me è accettabile per chi ha da poco raggiunto certe cifre senza ancora avere sponsor 🙂

    Rispondi
  9. Merlinox Autore articolo

    @Lauryn sicuramente la serietà di Liquida si è dimostrata ulteriormente con la loro risposta diretta in questo articoletto. Per quanto riguarda i ricavi ognuno deve fare i conti in tasca propria. Sicuramente il maggior pregio di Liquida è che ti assicura in modo standard e dichiarato un guadagno in base alle impression, e non è poco!

    Rispondi
  10. Pingback: Notizie dai blog su La blogosfera vista da Liquida

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *