La sicurezza per le strade

Dal momento che non sono riuscito a trovare il modo di commentare il post di filippo facci su macchianera, lo faccio direttamente da qui.

Concordo sul discorso delle “multine”, ormai è un incubo andare in giro in macchina, moto, motorino per le città: sicuramente sei in fallo per un motivo o per l’altro e la multa te la becchi. Oltre tutto ci sono degli stradoni con limite 50 che devi mettere in prima per starci dentro con qualsiasi mezzo uno abbia a disposizione, escluso il mitico ciao!

Per quanto riguarda la Germania è verissimo che non ci sono in alcuni tratti della loro “super-strada” i limiti di velocità, ma è vero anche che in Germania ci sono molti più controlli e che chi va in Germania sa che passare 10 minuti di paura con gli sbirri non è simpatico. Un tipo quest’anno al Oktoberfest era un po’ troppo oltre il limite e voleva entrare nel suo campeggio: l’hanno sbattutto in cella una notte!

Da motociclisti ti dico che le strade italiane sono le peggio mai viste, solo passando il confine austriaco il rispetto per le due ruote lo respiri! Oltre tutto (proprio domenica) sono passato per una di quelle strade delle garette in moto. Sono strade pubbliche, pure trafficate. Mi hanno superato una ventina di moto che non andavano meno dei 200-220 km/h, sfiorando auto e frontali con le vetture in senso opposto. Voglio dire 20 supersport, elaborate fino alla sella, a velocità sopra i 200 non sono farfalle… ma nessuno fa un cazzo! Però prova ad andare ai 60 in tangenziale limite dei 50 e vediamo come ne esci!

http://www.macchianera.net/2007/03/08/cazzo_gliene_frega_della_sicur.html#032180

Loading Facebook Comments ...

5 pensieri su “La sicurezza per le strade

  1. Merlinox

    L’anno scorso ho avuto la fortuna di andare al Grossglockner, il vero paradiso dei motociclisti. Tornarnti a 3 corsi (per senso di marcia) in alcuni punti e asfalto perfetto.

    Tornando a casa, usciti dal confine austriago, dobbiaco: subito buche per terra.

    Venerdì a Rovigo c’era una rotonda che hanno lasciato per qualche giorno fatta di ghiaia: secondo te cosa ne pensava la mia guzzi a cardano con motore freddo che strappava?

    Rispondi
  2. KMC

    Hai perfettamente ragione, io me ne sono accorto anche senza due ruote ocn la mia auto che monta sopensioni rigide e ha l’assetto… poi qui in Sicilia non si possono chiamare nemmeno strade…devi fare gli slalom tra le buche a volte profonde anche :-).. manutenzione zero, poi l’importante è che x la minima cosa ti fanno pagare i soldoni…

    Rispondi
  3. Merlinox

    In Italia secondo me il successo dei SUV, anche quelli di taglia medio-piccola, secondo me è decretato anche da questo fattore!

    Non è che sotto c’è un cartello? Più strade rotto più SUV?
    Io ho un amico un po’ BIRRO che un mese si e un mese si è dal carrozziere per minigonne e spoilerini bassi che qui da noi saltano!

    Rispondi
  4. KMC

    Qui in Sicilia da un pò di giorni piove quasi senza sosta.. ti lascio immaginare le voraggini che si sono aperte ora… proprio ieri mentre tornava a casa dalla tangeziale, incredibilmente c’erano ferme a bordo strada nell’altra corsia di marcia qualcosa come 30-40 auto, poi c’erano carabinieri etc.. perchè molti aveano subito danni alla proprio auto porprio per causa delle buche enormi presenti sulla strada.. Questo a voler dire che già in genere qui le strade fanno pena, poi con un bel po’ di pioggia, saltano completamente..!!!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *