Infrazione surreale dell’essere

Cliccare per ingrandireCorrono infrante come meduse nel plancton, alla ricerca di qualcosa che nemmeno loro conoscono, ma che il sapore della notte porta con sé.
Niente e nessuno potrà deviare il loro ardire, nella direzione del vento ma contro la tempesta che contraddistingue il sano dal falso, il regolare dalla follia della verità: oscura e celeste armonia di opinioni, che si infrangono nella diversità dei pensieri.
Un solo oggetto che ricoprirà tutti i ruoli, la nudità rivestita di seta pura, un calore che si contraddistingue nei gelidi vendi della bora nell’adriatico. La sua spinta irregolare, la sua armonia astrologica con le cose di poco conto, le cose che ami, le cose che vorresti sempre tenere con tè. Allo stesso tempo nudità di solitudine, la privazione del tutto per la gioia e l’onnipotenza del singolo oggetto maledetto che tutto coinvolge.
Il ritorno al desiderio di nulla, al desiderio di ricerca e di lotta per il possesso del tozzo di pane: il ricordo di quel fiore in volo verso il cielo, in cerca di quell’amore che solo il fato potrà donargli o in attesa della sorte e della migrazione verso altra vita.
Un susseguirsi di avventure fantastiche, ricercando il proprio nascosto chissà dove, eppure quasi fosse seduto qui a fianco a noi, che ci ascolta, ci ammira e ci punisce. Un Io distaccato da noi stessi che ci accompagna sempre e che allo stesso momento ci pone in stallo di solitudine, quasi da farci impazzire, in quel buio che solo il sole più forte può causare.
Un follia notturna, una corsa sul filo dell’acqua: il nostro peso che si annulla e il profumo dell’anima che investe nel…

Correva l’anno 2005.
Era tutto un altra cosa.
Via merlinox’s crossover

Loading Facebook Comments ...

4 pensieri su “Infrazione surreale dell’essere

  1. Merlinox

    Sinceramente un po’ mi hai ispirato te. Sono post che scrivevo nel 2005, e che sono ancora online nel vecchio blog. Categoria Merlinox! A quei tempi non c’erano ancora i tag e la web2.0!

    Rispondi
  2. MAvero

    Bello davvero.
    Sono convinto che anche questi post, anzi, soprattutto questi post, possano aiutare a delineare meglio una persona, o blogger se preferisci.
    A parlar di codici e hi-tech, son bravi quasi tutti … a scriver quel che si sente dentro, serve coraggio e ammiro da sempre questi post.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *