Il Web senza Google

4 maggio 2011, ore 06.45: Android mi dice che il mio account google non funziona.
6 maggio 2011, ore 06.45: Android non presenta più la notifica di errore di sincronizzazione, il Google account è tornato. In realtà da gmail vedo la prima email dopo “il buco” datata poco dopo l’una.

Questo è il riassunto essenziale di 48 ore di disagio. Un disagio che mi ha coinvolto in prima persona. Un disagio già spiegato nell’articolo “Account Google sospeso“.

Se guardo un po’ più dentro questa storia vedo (immagino) forse più di 200 email che non ho mai ricevuto. Una cinquantina di email tornate indietro a mittenti che volevano comunicare con me, col messaggio:

Failed address: merlinox@gmail.com

Ore perse nel cercare di risolvere la situazione. Progetti lavorativi fermati perchè i documenti erano su Google Docs. Monitoraggio di attività web (SEO-SEM) bloccato perchè privato dell’accesso ad Analytics, Adsense, Adwords e GWT.

Google due giorni fa ha deciso di disattivare il mio account. Tutto – come già scritto – è diventato inaccessibile: posta e strumenti online, documenti da me creati e scritti e informazioni di sincronizzazione di Android (il mio smartphone).

Tutto è successo nel completo silenzio: alla disattivazione un messaggio in cui si diceva che probabilmente ho violato i termini di servizio. Alla riattivazione nessuna comunicazione: ho semplicemente visto Android andare e sono tornato a logarmi. No scuse. No rimproveri. No consigli. No castighi.

Mi chiedo: un’azienda come Google può davvero permettersi di disattivare un account e riattivarlo, senza dare alcuna spiegazione ad un utente? Può davvero permettersi di evitare qualsiasi risposta pubblica o privata, nonostante io sia un cliente che ha versato nelle casse di Google diverse migliaia di euro?

Io Google l’ho contattato via email, via forum (forums… ne ho usati diversi) e Twitter. Niente, silenzio più totale. Anzi,  considerate che Adsense ha continuato a funzionare e nei giorni in cui la mia email e il mio account non esistevano più ho guadagnato dei soldi, abbiamo guadagnato dei soldi. Oggi ho la possibilità di rivedere i report di Adsense. Ma è accettabile tutto ciò?

Se mi chiedete cosa farò adesso? Penso continuerò a usare i servizi di Google: ne sono dipendente, ne sono drogato. Per alcuni dei servizi non ho nemmeno alternative. Forse farò più attenzione: forse diversificherò l’attività, magari creando un account per ogni singolo progetto.

E Google Apps? Bella domanda. Non vi nascondo che ci ho pensato. Prima e dopo il fattaccio. Parte di me dice: dai Merlinox fatti Google Apps. Paghi una piccola cifra annuale e dormi sogni tranquilli. Un’altra parte di me – quella polemica? – mi sta dicendo: ma sei cretino a diventare cliente pagante di un’azienda che ti ha trattato come una nullità? Però questa frase mi piace parecchio:

We guarantee that Google Apps will be available at least 99.9% of the time, so your employees are more productive and so you can worry less about system downtime.**

Anche i termini di servizio sembrano più protezionisti nei confronti dell’utente.  Non voglio nemmeno pensare che i due giorni di disagio che ho dovuto subire, fossero un invito a passare alla versione App Business: non voglio pensarlo!

Ieri ho lanciato un comunicato stampa per spiegare la situazione: zero polemica solo dati reali. Ma il tam tam è stato minimo.  Siamo pur sempre italiani, siamo pur sempre a lamentarci e a temere padrone e prepotenza.

Loading Facebook Comments ...

21 pensieri su “Il Web senza Google

  1. evilripper

    Dopo quello che ti è successo mi sono documentato e ho cercato un po’ di info anche su google apps e ho visto che avvengono delle sospensioni anche sugli account di google APPS, 😀 possono essere sbloccati dagli amministratori e infatti suggeriscono di non diffondere l’email degli amministratori perchè se si bloccano tutti gli amministratori poi si rimane bloccati anche li’ non so se ho capito bene…
    praticamente occorrerebbe almeno avere due account allora 1 admin e 1 normale e usare solo quello normale o qualcosa del genere qlc ha informazioni/esperienze con google apps?

    Rispondi
  2. Merlinox Autore articolo

    Google Apps sembra abbia delle TOS decisamente più “quadrate”, anche nella versione Free. La business però riporta la garanzia di funzionamento al 99.9%. Significa che se il servizio è giù per più di 15 minuti in un giorno, stanno violando il contratto: non male.

    Rispondi
  3. ib2bad

    Il problema principale di app e’ il
    Porting dei dati,mail e account adwords
    Adsense dal servizio da free a app.

    A meno di cambiamenti attuali non esiste
    Nulla per fare questo….

    Rispondi
  4. Andrea Moro

    @Merlinox
    Credo che serva poco lamentarsi in circostanze come quella che hai vissuto. Del resto nessuno ti ha ornito una risposta e dubito fortemente che pure un intervento più marcato sarebbe servito a qualcosa.
    Hai fatto informazione, e questo è quello che importa.

    Hai lasciato la tua traccia e se google veramente fosse furbo dovrebbe quantomeno mandarti una mail dis fuse privata. Dubito che succederà mai.
    Del resto stai usando servizi per lo più a “scrocco” che altro.

    Passare a google docs? Non so se lo farò mai. Sono utili, ma preferisco il client e se proprio mi serve una alternativa al volo, per quanto ancora acerba, mi sono creato anche un account per Microsoft Office live.

    Rispondi
  5. Merlinox Autore articolo

    Ciao @Andrea Moro benvenuto. Nei miei post, se leggi bene, ho cercato di essere più oggettivo possibile. Non mi sono lamentato, ho cercato di fare informazione. Il fatto che i servizi siano gratis poi è molto relativo: pensa al valore di ogni singola parola che scrivi su google docs più le varie pubblicità etc… lo sai meglio di me che non è gratis: anzi! Microsoft Office live? Valuterò: sempre più spesso vedo la necessità di strumenti che permettano non solo il file sharing ma il lavoro contemporaneo su documenti in real time come google docs.

    Rispondi
  6. Andrea Moro

    @Merlinox si indirettamente ti vedi un sacco di pubblicita’, vero quindi il concetto di gratis e’ relativo, ma del resto questo succede con la radio, con la tv … con tutti quei canali che per “sopravvivere” devono fare della pubblicita’ il loro mezzo di “sostentamento”.

    Rispondi
  7. InnoBrain

    Ciao a tutti, mi unisco alla discussione.
    Ho migrato un mio cliente verso la soluzione standard di GoogleApps;fin’ora non ho notato grandi problemi, a parte un pò di lentezza dei client Outlook ma questo non è dovuto a google…l’unico dubbio che mi sorge oggi è se molte aziende scelgono la soluzione free di GoogleApps, già di per sè completa e funzionale, se questi ti sospendono un account all’improvviso un’azienda si ritrova a terra dal nulla?Mentre invece con la soluzione Business questo non accadrebbe…mi sembra un pò limitante.
    Proprio oggi sto iniziando a dare un occhio a Office365…cosa ne pensate?

    Rispondi
    1. Merlinox Autore articolo

      Il contratto di Google Apss sembra avere delle sicurezze in più per il cliente. Soprattutto la versione business che garantisce un uptime del 99.9 % (quindi non possono fare più di 15 min di failure al giorno…). Per Office265 ancora non provato… mi spiace.

      Rispondi
  8. InnoBrain

    @Merlinox
    Sottolineavo questa cosa perchè presso un cliente mi è capitato che alcune mail non siano mai state ricevute…e iniziavo a preoccuparmi perchè giustamente non avendo un servizio diretto con cui confrontarmi devo indagare da me controllando intestazioni varie etc…

    Rispondi
    1. Merlinox Autore articolo

      Hai fatto bene a precisarlo MAX. In un anno sono quindi 87,6 ore concesse di failure. Al mese invece 7,3. Col trimestre arriviamo al giorno della blasfemia 🙂

      Rispondi
  9. innobrain

    Ciao a tutti,

    mi sta succedendo da un cliente che alcune mail inviate restituiscano questo tipo di messaggio: Delivery Status Notification (Delay). Cosa significa?
    Inoltre inviando verso un indirizzo errato non presente sul dominio non viene restituito nessun errore…
    Alcuni mi sottolineano che devono farsi inviare le mail due volte per riceverle perchè sembra vadano perse…è possibile c’entri qualcosa con la versione Standard?

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *