Guerilla marketing o rudeness mktg?

Bici spamQuando il marketing passa da guerilla a maleducazione? Dove è il confine tra il lecito e l'illecito, tra il consentito e il fastidioso? Ieri sera passeggiavo sulla pista ciclabile rodigina, con la mia mogliettina e il mio fagottino. Devo dire che è una delle poche cose buone di cui Rovigo si è dotata e che non è ridotta a pezzi come il resto dei marciapiedi del capoluogo.

Ad un tratto vedo una mountain bike da bambino legata con un catenaccio a cestino. A prima vista pensai a qualche strano personaggio che si aggira nei giardini che non voleva abbandonare incustodita la propria bici. Ma poi vedo sulla bici un cartello, a mo' di hotdog man. Do una occhiata ed è una pubblicità per la rottamazione biciclette.

Ero molto di fretta, ci aspettavano in pizzeria, così passai senza troppi interrogativi, pensando fosse la strampalata idea di qualche negozio locale con una vena di eccessiva creatività. Al ritorno però guardai bene: era una pubblicità della Sportler. Più precisamente della campagna rottamazione valida dal 11 al 26 aprile.

Ma è possibile che una multinazionale di quel livello lì abbia avuto una idea simile? Ma che sia "lecita" con tutti i permessi del caso o che sia una cosa estemporanea, magari solo della gestione rodigina? Attendo un vostro riscontro se magari avete maggiori informazioni in merito o se magari anche nella vostra città è successo.

Buona settimana!

Loading Facebook Comments ...

5 pensieri su “Guerilla marketing o rudeness mktg?

  1. Lauryn

    perchè rudeness marketing? mi sembra buona come idea, non è neanche guerrilla marketing se vuoi, però ha ottenuto ciò che voleva: che tu leggessi la pubblicità. direi che è una pubblicità ben riuscita 😀

    Rispondi
  2. Merlinox Autore articolo

    @Lauryn il fatto di legare una bici in giardini pubblici, ad un cestino pubblico e con un cartello sopra, non mi pare così normale e a norma. Per quanto riguarda la visibilità sono certo che se domani blocco la tangenziale e metto un cartello pubblicitario lo vedono ancora meglio.

    Rispondi
  3. Pingback: Tweets that mention Guerilla marketing o rudeness mktg? -- Topsy.com

  4. Emily

    perchè rudeness marketing? mi sembra buona come idea, non è neanche guerrilla marketing se vuoi, però ha ottenuto ciò che voleva: che tu leggessi la pubblicità. direi che è una pubblicità ben riuscita 😀

    Rispondi
  5. Merlinox Autore articolo

    @Emily: se mi metto in mezzo alla statale nudo con un cartello sono convinto che mi vedono anche a me. Ma non per questo è una cosa che “se po’ fà!”.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *