Google evidentemente ha uno strano concetto di contenuti per adulti.

Diamo una occhiata a queste parole suggerite dallo stesso Google e vediamo che non sembrano in alcun modo limitate dal filtro “suggerimenti per adulti”.

Bravo google anche te WLF è!!!

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *