Facebook Proxy II

Se sei interessato ho scritto anche l'articolo Facebook Proxy III, con recensione di 3 prodotti per l'anonimizzazione e l'anti censura.

Il fenomeno Facebook è in continua crescita, in modo particolare in Italia. La reazione delle aziende è chiudere Facebook. Possiamo dare torto agli imprenditore che si vedono ore e ore da loro pagate dedicate al divertimento online? Sono uno di quelli che sostiene che non è con la repressione che si ottengono risultati, piuttosto più utile marcare micro obiettivi a breve termine: sicuramente più oneroso dal punto di vista gestionale. Dopo purtroppo ci sono realtà che non hanno ancora capito il valore dei social network per la nuova comunicazione, tanto quanto è errato pensare che postare un link ogni tanto su Facebook sia intraprendere un progetto di comunicazione sociale con obiettivi virtuali. Le community online sono redditizie, ma è necessario coltivarle in modo costante, e non solo sfruttare. 

Il problema che nasce in caso di recessione è: come diavolo faccio ad accedere a Facebook? Le soluzioni sono varie:

  • convincere il proprio capo della reale necessità comunicativa nei nuovi media e dei vantaggi per l'azienda in termini di visibilità
  • avere un cellulare che si connette a una WIFI sprotetta o via connessione propria (la vostra sim…)
  • riuscire a chiamare il sito di facebook con altro nome: usando un PROXY

Tempo fa scrissi un articolo in merito a Facebook proxy, dove citavo alcune webapp in grado di fare da tramite fra la vostra richiesta, la connettività di rete e i server di Facebook. Purtroppo molti  siti di questo tipo spesso hanno prestazione inaccettabili, è anche alcuni problemi di compatibilità con gli script Ajax. Vediamo oggi quali i metodi più sicuri per accedere a feisbuc / navigare anonimi, ma ricordatevi di non esagerare mai!

Piccola nota tecnica (vedi immagine sopra): Internet funziona in modo molto semplice. Voi digitando l'indirizzo andate a fare una richiesta di informazioni ad un server/sito, trasferendogli la richiesta stessa e il vostro indirizzo univoco, chiamato IP. Il server elaborerà la vostra richiesta e vi ritornerà un documento (in linguaggio HTML + immagini + ….) che voi visualizzerete nel vostro browser (Internet Explorer, Chrome, Firefox, Safari, Opera, …)

Il proxy, anche nel caso di proxy per il libro delle facce, si mette in mezzo. Ovvero accoglie la vostra richiesta, la inoltra al server dei "contenuti", ne riceve i contenuti e li inoltra a voi. La sua funziona – tra le altre – è quella di mascherare la vostra chiamata sulla rete: in realtà controllando la vostra connessione, voi accederete all'indirizzo IP del proxy, e non del sito che richiedete. Accedere al sito lui per voi.

 

UltraSurf

E' un programmino spettacolare, i cui server proxy vengono aggiornati più volte in un mese. Cosa fa: lo lanciate e si interfaccia con Internet Explorer, permettendovi di accedere ai siti che volete (non solo proxy) tracciando nella vostra rete una chiamata ai server di Ultra Surf e non hai server che richiedete. UltraSurf come facebook proxy qualche volta ha problemi, soprattutto con alcuni script javascript dedicati alla posta e al captcha. Per il resto è spettacolare. Ideale per Internet Explorer, mentre con Firefox è necessario scaricare un plugin (lo trovate nella pagina di download). Forse non tutti sanno che Ultrasurf e Chrome funzionano perfettamente: infatti Chrome condivide le impostazioni di rete di IE 🙂

Per maggiori informazioni: Ultra Surf.
Sito ufficiale: ultrareach.com

 

Opera 

Non siate sorpresi. L'ultima versione dello storico browser Opera (10) vanta una gestione indipendente dei settaggi di rete: permette di scegliere quelli standard (IE) o di configurarne di propri. Ma non solo. Hanno inserito il turbo, ovvero un sistema per velocizzare la navigazione. Ma come fa? Semplice: è un proxy che priva di inviarvi i contenuti nel browser li comprime. Ma è pur sempre un proxy, e per saltare eventuali controlli funziona veramente benissimo. L'unico neo che ho trovato finora è che non permette le funzionalità per taggare le persone durante la digitazione degli status. Per attivare il proxy è semplicissimo, basta cliccare sul cronometro in basso a sinistra di Opera. Se volete per opera è disponibile anche la versione portable: Opera Portable.

Per maggiori informazioni: opera turbo.
Sito ufficiale: opera.com

 

Freegate

Simile a Ultrasurf, ma un po' più complicato da sistemare, ma non prendete assolutamente paura. Si avvia senza bisogno di installazione e si mette in ascolto sulla porta 8580 del vostro computer (ip 127.0.0.1). Freegate vede la sua nascita per motivi etici, non tanto per essere un proxy facebook. Nato nel 2005 il suo obiettivo era quello di consentire ai paesi soggetti a censura (Cina, Iran, Tunisia, Turchia, …) di accedere in modo libero al web, senza limitazione di "informatività". 

Freegate è consigliato per la sua leggerezza, ma in cuor mio, visto chi teoricamente lo sta usando per disperazione, usiamolo con moderazione, lasciando la banda e le prestazioni del proxy a chi le necessità.

Per maggiori informazioni: freegate.
Sito ufficiale: dongtaiwang.com

 

Chrome

{14/05/2010} Per gli utilizzatori di Google Chrome ci sono parecchi plugin che permettono di utilizzare con un click dei proxy online. Purtroppo sono da provare in base alle restrizioni aziendali. Io sto usando ProxyThisPage con Shallx come motore di base. Per vedere altre proxy extension potete cercare nella pagina delle estensioni.

 

E poi

Beh amici miei ritengo di avervi dato abbastanza informazioni per riuscire da soli nell'intento di navigare in modo anonimo, o anche solo di accedere a  Facebook da quegli uffici in cui è chiuso. Adesso penso abbiate anche tutti gli strumenti che vi consentano di cercare anche strumenti alternativi, ma mi raccomando: usate sempre la testa, bucare una rete non è proprio etico, specie nei confronti di chi vi paga lo stipendio

Se però avete ancora dubbi vi consiglio un articolo di Ron Deibert (per MasterNewMedia) che parla anche di Tunneling in modo molto completo, o i soli grandi BI2.0: navigare anonimi.

Loading Facebook Comments ...

9 pensieri su “Facebook Proxy II

  1. Pingback: Tweets that mention Facebook Proxy II -- Topsy.com

  2. Merlinox Autore articolo

    Ciao @Marco sinceramente non ho mai provato. Certo è che una volta che sei registrato poi sei apposto. Quello che da me, con opera turbo, non va è il profile tagging guidato, durante l’inserimento degli status.

    Rispondi
  3. Pingback: La chat di Facebook in Miranda IM

  4. Viola

    Scusa Merlinox ma se navigo con Opera turbo , anche se ci fossero controlli da parte dell’azienda non potrebbero vedere i siti che visito? Grazie

    Rispondi
  5. Merlinox Autore articolo

    @Viola pare propri di si. Tu con Opera richiami un sito al proxy (opera turbo) e quindi la chiamata dal tuo pc all’esterno va direttamente al proxy opera e non al sito. Il sito è richiamato dal proxy opera che te lo mette a disposizione.

    Rispondi
  6. Pingback: Proxy casalingo

  7. Pingback: Wikipedia Italia stai attenta

  8. Pingback: Facebook Proxy III

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *