Che palle con sta privacy! La gente dovrebbe capire che quello che fa pubblicamente, lo fa pubblicamente in quanto tale.
Se metti un doc su Google Docs e non lo pubblichi non te lo vede nessuno, e basta con le ipotesi più assurde.
Se metti la foto di te a pecora su facebook, quella foto (se non assolutamente privata) potenzialmente può andare su tutti i siti del mondo, con o senza la tua licenza. Le rulez ci sono, le possibilità di bloccare la visibilità anche. se poi la gente è ignorante e da la colpa ai “social network” come strumenti, purtroppo non c’è nulla da fare. Non è che Google Maps, quando lo installi, ti obbliga a installare il latitude sul palmare. A me hanno insegnato che se non voglio che mi si rompa le palle al cellulare, basta spegnerlo!!!

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *