Avere una linea telefonica nel 2007 è impossibile

Cliccare per ingrandire

Sembra impossibile ma nel 2007 è ancora difficile avere un telefono. E fanc**o a tutti i discorsi sulla liberalizzazione e la concorrenza. In Italia non c’è ancora nulla di tutto ciò: mamma Telecom (SIP) regna ancora sovranna e nulla scappa alle sue unghie! E poi non lamentiamoci che siamo il fanalino di coda dell’Europa e quasi del mondo! Il monopolio è in grado di distruggere qualsiasi mercato.

 

 

La Storia

Il 6 ottobre mi sono sposato e sono andato a vivere in un nuovo quartiere Rodigino. E’ comunque in prossimità del centro, a pochi metri anche dalle principali azienda del comune.

Qualche mese fa vedo di correre ai ripari e di predispormi un collegamento telefonico + ADSL: inizia l’avventura.

 

In condominio ancora nessuno ha la linea telefonica. Un po’ dubitante sulle richieste fatte dai condomini, porto avanti le pratiche necessarie per linea telefonica (solo) con Telecom direttamente, per ridurre i tempi. Gentilissimi in qualche giorno mi danno il nuovo numero di telefono (virtuale, ndr) quindi mi fissano l’appuntamento peri il 13 settembre.

Ottimo penso… ci ho messo pochissimo, sono bravo!

 

Un paio di giorni prima del 13 mi chiama Telecom. Ci sono problemi tecnici. L’appuntamento è rimandato al: 17 ottobre. Sinceramente mi avevano proposta anche la settimana prima, ma ero in viaggio di nozze…

 

Torno dal viaggio, mi chiama Telecom: mi scusi ma non possiamo proprio fare l’intervento. Grossi problemi tecnici ci costringono a rimandare… a data da destinarsi. Inca**ato e deluso dopo qualche giorno chiamo Telecom al 187 e finalmente mi danno una nuova data: metà gennaio! Non ci ho più visto… cerca cerca cerca cerca cerca…

 

… cado nel sito Infostrada, dove un nuovo link sfagiola la mia vista: "nuova linea telefonica". Leggo tutto, più volte, chiamo, mi informo: ebbene si Infostrada finalmente è indipendente, ha le proprie linee … ma soprattutto

 

LA MIA ABITAZIONE E’ COPERTA DAL LORO SERVIZIO TELEFONO + ADSL

 

Ebbro di gioia e soddisfazione per la notizia disdico la richiesta Telecom e do l’ok ad Infostrada per il nuovo contratto: Absolute ADSL. E mi arriva, con la mail riportante il nuovo numero:

Grazie per aver scelto Infostrada. Di seguito trovi il riepilogo dei tuoi dati e le caratteristiche del tuo abbonamento. Quando il servizio sarà attivo, ti avviseremo all’indirizzo o al numero telefonico che ci hai indicato.

Secondo voi quanto contento ero? Mi dicono "Sig. Merlinox, in poche settimane facciamo tutto.".

Nel sito poi c’è anche il controllo dello status delle richieste… peccato però che il numero che mi hanno assegnato sia 0425 – 09xxxx e che il form online non accetti i numeri che iniziano per zero (sfiga o sfigati?, ndr).

 

Venerdì (27 ottobre 2007) mi chiama un signore dicendomi che stamattina sarebbe venuto a installarmi la linea, dalle 10 alle 12… MITICO! Iniziano però a venirmi i primi dubbi, forse nervosismo. Chiamo Infostrada (155) e mi rispondono che per loro la data è ancora dal 7 al 11 novembre, che però siccome vanno in outsourcing per le installazioni, "potrebbe anche essere".

 

Alle 11.50 mi chiama un signore chiedendomi specifiche per raggiungere la mia casa (il mio povero babbo era la dalle 10…). Ma la cosa bella è che si presenta indicandomi la sua ditta madre "Salve sig. Merlinox, sono YYY di Telecom Italia": NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!! Ebbene si, la ditta in outsourcing è Telecom Italia.

Sono sbiancato: ho iniziato a temere il peggio.

 

Dopo un’oretta mi chiama il babbo: "Ric, non si fa niente. La centralina Telecom non c’è. Niente telefonia. Pare che Telecom non metta su la centralina in quanto per ora in zona non ci sono sufficienti richieste." = NIENTE TELEFONO, NIENTE ADSL. Piena zona residenziale di alto livello! Condomini con al massimo 8-10 appartamenti! Piena fase di sviluppo… polo natatorio a 100 metri in costruzione…

 

Un po’ di conforto però c’è: il tecnico Telecom, gentilissimo, dice che avrebbe preso in causa la faccenda e ci avrebbe informati sull’andamento della problematica.

 

 

Il finale (per ora)

Inca**ato come poche volte chiamo Infostrada, e come al solito mi risponde un operatore del call center svogliato e poco simpatico (almeno in Telecom ti rispondono con il sorriso, forse fa meno male). Mi rispondono che loro di tutto ciò ancora non sanno nulla. Che per loro l’attivazione ancora sarà fatta dal 7 al 11 novembre. Di non preoccuparmi. E che se il 12 non ho ancora la linea telefonica di chiamarli… che provvedono a fare un richiamo d’urgenza!

Ho spiegato che il tecnico TELECOM aveva detto che non era assolutamente fattibile, ma la signorina (specificando quasi la mia totale deficenza) mi sottolinea che il suo sistema DICE COSI’.

 

 

Morale

E poi parliamo di sviluppo tecnologico e comunicativo dell’Italia??? di Anti-Trust??? di crescita del Mercato?

p.s.: i miei condomini è da Marzo (alcuni) che stanno cercando disperatamente di avere una linea telefonica… sono 7 mesi!!!

Loading Facebook Comments ...

15 pensieri su “Avere una linea telefonica nel 2007 è impossibile

  1. k76

    fanno sempre così, alla scadenza (11 novembre) dovrai chiamare, loro metteranno la telecom in penale in quanto inadempiente sul loro contratto e poi vedrai che un’altro tecnico telecom arriverà e ti mette giù la linea.

    è successo a mia madre per un intenet point

    Rispondi
  2. Merlinox

    Detta così non sembrerebbe proprio male come cosa! Anzi se si diffondesse la voce Infostrada farebbe contratti a palate e Telecom continuerebbe a pagare penali 🙂

    Rispondi
  3. stefra

    Infostrada farebbe contratti a nastro nei punti dove Telecom gli ha concesso il servizio… quindi se tutti facessero così semplicemente telecom andrebbe con i piedi di piombo per non pagare penali…

    Inoltre mi era capitato già con Wind… hanno accettato il contratto anche se non si poteva fare davvero ma intanto fanno contratti – e con questi in mano possono fare richieste di implementazione a telecom…

    per la tua adsl… beh, in bocca al lupo!!!

    Rispondi
  4. DvD

    – Se vivessi in africa centrale capirei, ma in un quartiere di rovigo…
    – Cmq non sei il solo – sai che consolazione o che mezzo gaudio!
    – Il comune di Rovigo co-finanzierà, con la regione, una copertura wireless di tutti i borghi di rovigo – magari arriva prima della telecom!
    -Resistere, resistere, resistere!

    Byez

    Rispondi
  5. BudSpencer

    … e vedrai che ridere quando la vorrai disdire o traslocare.
    Un anno e mezzo fa ho traslocato.
    ADSL ovviamente non disponibile, checcazzo, sei uscito da Pavia, cosa pretendi, che la provincia sia servita?

    Ovviamente questo non ha scoraggiato mamma Telecom che, lungi dall’erogarmi il servizio, continua pervicacemente a FARMELO PAGARE, nonostante io abbia avviato 3 proteste ufficiali con disdetta e abbia telefonato non meno di 50 volte al mittico 187…

    Eeeeeh, ma me ne andrò da qui, ooooh se me ne andrò…

    Bud

    Rispondi
  6. Loris

    Non è cambiato nulla, molti anni fa sono andato a vivere in campagna, fuori dal centro abitato, non vi erano linee telefoniche.
    Per avere il telefono ho dovuto pagare un contributo allora di uno milione per avere la linea dopo un anno ancora.
    Wiwa la telecom

    Rispondi
  7. Pasquale

    Ciao.
    La mia sitauzione è simile alla tua. In pratica sono andato ad abitare in una nuova abitazione. Stesso discorso sulla mancanza della centralina dalla quale prendere la linea.
    La situazione di isolamento telefonico riguarda 3 palazzine di 5 piani l’una!
    La cosa bella e che le bollette telecom arrivavano dopo aver fatto il cambio di residenza anche se lora sapevano benissimo che la linea non c’è! Che gente!!!!
    Risultato: disdetta del contratto e se voglio navigare devo farlo via cellulare…. ma di centro EVITANDO questo gestore a costo di pagare anche di più!!!

    Rispondi
  8. salmo69

    E’ uno scandalo!!! Mi meraviglio come i nostri politici (ahum ahum con telecom?) non intervengano.
    Il telefono e l’ADSL dovrebbero essere un diritto in un paese come il nostro, invece siamo quasi da terzo mondo.

    Saluti da un navigatore senza banda larga

    Rispondi
  9. Pingback: Forse un telefono nel cu*o dava meno fastidio. | MrX

  10. Pingback: Si fa prima a fare un figlio che un telefono | MrX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *