Aruba: backup email senza IMAP

Aruba si distingue sempre per i limiti che impone ai propri clienti. Giusto oggi ho scoperto due simpatiche cose:

  • nell’email l’accesso IMAP è a pagamento 2€ / anno
  • con domini in scadenza (non so esattamente quali termini di tempo) non è possibile acquisire tale servizio

Se la vostra posta non è enorme è possibile però fare un backup in questo modo:

  1. Andate nella vostra webmail Aruba. Per ogni pagina di messaggi della posta in arrivo, cliccate su “tutti” (seleziona tutti) quindi in “altre azioni” trovate “Esporta messaggi(o)”. I file prodotti saranno .mbox
  2. Verificate di avere sul vostro Mozilla Thunderbird l’estensione “Import/Export Tools” che vi consente di importare in una cartella i file .mbox
  3. Da Thundebird fate un po’ quello che volete con i messaggi importati. Io consiglio di creare una cartella locale temporanea, organizzare il tutto, quindi trasferirla verso qualche altro account IMAP, GMail compreso.

Tuckler (nei commenti) suggerisce un’alternativa:
opzioni->gestione cartelle e da lì è possibile esportare le intere cartelle sempre in .mbox.

Con lo stesso metodo si possono esportare i contatti dalla webmail Aruba in .csv e importarli direttamente in GMail, andando alla pagina contatti, quindi importa.

Buone feste e – quando acquistate un servizio – informatevi bene su quello che vi viene dato, non solo del prezzo!!!

Loading Facebook Comments ...

16 pensieri su “Aruba: backup email senza IMAP

  1. Yari Montalbetti

    Aruba diverse volte mi lascia stupito in negativo. E’ un provider low-cost e siamo d’accordo, ma faccio giusto qualche esempio:

    1) login amministrativa == login tecnica (ftp)
    –> “libidine”

    2) se cercate di trasferire un dominio (.com) e per qualche motivo il trasferimento non va a buon fine NON si è avvisati in nessun modo
    –> “doppia libidine”

    3) con qualsiasi hosting (win o linux) non è possibile modificare NESSUN record dns, nemmeno tramite apertura ticket e udite udite…. neppure PAGANDO!
    –> “libidine coi fiocchi”

    ne avrei per tutto il giorno …

    Buon Anno!

    Rispondi
  2. Claudio

    Polemiche sterili…. Se leggeste bene.. tutti i servizi sono spiegati perfettamente.. e che l’IMAP sia a pagamento c’è scritto… comunque è sufficiente scaricare le mail con il POP3 che è comunque attivo e il backup è bello e servito.
    In Italia ci si dovrebbe lamentare un po’ meno…

    Rispondi
    1. Merlinox Autore articolo

      Nessuna polemica, fortunatamente basta cambiare servizio. Non si può pretendere che la gente legga tra le righe.
      In ogni caso tu sei sempre lo stesso Claudio che trolla qualsiasi critica su Aruba in giro per il web?

      Rispondi
  3. Pingback: Trasferisci email con MailStore @merlinox

  4. Tukler

    Invece di esportare le mail pagina per pagina, basta andare in opzioni->gestione cartelle, e da lì è possibile esportare le intere cartelle sempre in .mbox

    Rispondi
  5. cinzia

    mi avete salvata con queste chicche.. ho auto un problema col mio client e usavo sia web che client..,. grazie per l’info su esporta.. grazie di cuore!

    Rispondi
  6. Alby

    Chiedo gentilmente se qualcuno può guidarmi nell’impostare MAil STORE con aruba poichè non riesco più a fare il back up

    grazie

    Rispondi

Rispondi a Alby Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *