Alone in the Google?

Google lasciato solo a dirigere il traffico del web o Google che si è preso a pugno il proprio trono oligarchico, dominando con la forza ogni avversario?

Ad oggi chi sono gli avversari che possono scalfire il predominio googleiano nell’iplandia? Vecchie glorie o nuovi valorosi prodi che cercando spirargli analizzando nell’orizzontalità le varie sfaccettature della ricerca? Miliorni di dati analizzati o semantica? Ma chi sono Wolfram Alpha, Bing e Cuil?

A queste ed altre domande ho cercato di dare una interpretazione nell’ultimo articolo di Blog Magazine di giugno intitolato "Google e i suoi rivali". Come al solito non penso di essere in grado di dare risposte certe, ma spero almeno di avervi creato nuovi quesiti 2.0 🙂

BM di giugno »
Mio articolo in BM di giugno »

 

Sitografia

Nel numero pdf a causa di limiti tipografici non è stato possibile inserire la sitografia. Recupero subito postandola qui, che ha anche un po’ più di valore a livello PR. O sbaglio?

 

Loading Facebook Comments ...

3 pensieri su “Alone in the Google?

  1. elisa

    Ho appena letto il tuo articolo su Blog Magazine. Mi è piaciuto e, sì, mi ha fatto riflettere, soprattutto sul Web Semantico. Non mi aspettavo risultati strabilianti, ma credevo che funzionasse un po’ meglio.

    Rispondi
  2. Merlinox Autore articolo

    @elisa: alla fine anche altri che sbandieravano la semantica, restano sempre inferiore al bel mr. G (sei la mia lettrice fantastica!)

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *