Addio Google Reader: benvenuto Feedly

Google Reader chiude. Alternative?Il mondo dei nerd, o degli internauti con i capelli bianchi è in crisi: Google ha annunciato l’imminente chiusura del suo Google Reader, il primo luglio 2013. Temo che a poco servano gli appelli su G+ al suon di #SaveGoogleReader, tanto meno le petizioni su change.org. Come si suol dire “l’udienza è tolta”. Anche i vari articoli che cercando di dare risposte a questa scelta, ricercando risvolti marketto-strategico-psicologici ritengono siano inutili, e spesso anche molto folkloristici.

Che fare? Necessario trovare una valida alternativa. Io ho dato una occhiata a cosa offre il mercato e ho visto questi prodotti interessanti. Un’analisi rivolta solamente all’uso via Web.

Per chi come me cerca un prodotto che aggreghi centinaia di feed, producendo un RSS unificato, ancora non ho trovato la soluzione perfetta: la troviamo insieme? C’è tempo fino al primo di luglio!

Feedly

www.feedly.com

Tra quelli che ho visto è sicuramente il più bello e veloce. Ad oggi è completamente sincronizzato con Google Reader, pure troppo. Infatti per ora è solo una bellissima UI (user interface) che usa le API di Google per mostrare feed e news.

Dal loro blog hanno annunciato che già stanno lavorando per portarsi tutto in casa. Onore al merito per la velocità con cui hanno affrontato la situazione, affrontando – a quanto dicono – un’orda di 500.000 nuovi assatanati divoratori di news e di feed RSS.

Pro: bello, veloce, usabile, mobile, porting perfetto da google reader

Contro: ce la farà a reggere, necessità di Chrome / Firefox con plugin installato, non importa OPML, non esporta OPML, non permette di avere un feed aggregato RSS/ATOM delle singole categorie

Nota: pare esista la possibilità di avere la condivisione di una categoria usando i loro widget,  ma per ora non si trova nulla di tutto ciò, comunque aperto discussione su GetSatisfaction.

The Old Reader

theoldreader.com

Accetta opml, ha le categorie, ha la profilazione, non permette di fare import direttamente in categoria (bisogna usare drag’n’drop) e non ha feed aggregato in output.

Hanno però risposto via twitter, magari ci sono delle speranze. Comunque assomiglia paurosamente a Google Reader: non so se sia proprio un pregio.

News Blur

www.newsblur.com (via Gavello)

Accetta opml, ha le categorie, ha la profilazione, permette di fare import direttamente nella categoria. Per ora PARE non abbia un RSS aggregato in output.

Account free per ora sospesi. (troppo bello per essere vero!)

FeedRinse

feedrinse.com (per chi cerca un aggregatore RSS)

Accetta profilazione, accetta opml, ha le categorie, permette il feed aggregato delle categorie, ma l’import va in root e bisogna aggiungerli alle categorie uno alla volta con un menù a tendina.

Ho scritto loro, purtroppo senza risposte.

Come si esportano i feed da Google Reader?

  1. Scaricate i settaggi (opzioni > reader setting > import / export): non c’è più la possibilità di scaricare l’OPML: si passa da Google Takeout, la sezione di export dei dati utente di Google.
    Viene creato uno zip con dentro l’xml con le sottoscrizioni e vari json con followers, followings, liked, notes, shared, shared-by-followers e starred.
  2. Se volete avere l’export di una sola categoria, dove individuare il nodo corretto (che si chiama Outline) e rimuovere gli altri: meglio se usate un editor per XML, va benissimo anche Notepad++. Attenzione: mantenete gli altri tag!
  3. Importate: da qualche parte 🙂

ps: si accettano nuove segnalazioni, molto volentieri
ps2: ciao Aaron!

Loading Facebook Comments ...

5 pensieri su “Addio Google Reader: benvenuto Feedly

  1. Rudy Bandiera

    Io sto provando sia Old Reader che Feedly. Il secondo è decisamente più bello ma il primo mi sembra più “schietto”. Semplice, veloce, senza fronzoli. Ho importato un nuovo feed e subito mi è comparso in Google Reader e su Feedly, segno che (grazie al login con Google) la sincro va davvero bene. Ha importato tutti i miei feed in un secondo senza problemi, e la visualizzazione alla Google Reader mi ha aiutato molto nel’interfacciarmi.
    In ogni caso Feedly è moooolto più bello e va moooolto bene, anche se l’idea di farlo funzionare con qualcosa di installato sul browser mi da noia.
    Li provo entrambi per un po, prima di decidere.
    Domanda: non è possibile esportare i feed da Old Reader? A me sfugge questa funzione. Anche in Feedly a dire il vero. Aiuto 🙂

    Rispondi
    1. Merlinox Autore articolo

      Rudy in questa fase Feedly non è sincronizzato: usa le API!
      Per OldReader se scrivi su Twitter ti rispondono: adesso però il sito è down… chissà perché!

      Rispondi
  2. Manuel Grifalconi

    Io uso feedly da un bel pò ed è una bomba, anche per le sincronizzazioni tra più dispositivi.
    In effetti si appoggia totalmente a Google Reader, quindi mi chiedo: una volta che quest’ultimo sarà dismesso, che ne sarà di noi?

    Rispondi
    1. Merlinox Autore articolo

      Come ho scritto loro stessi – nel loro blog – hanno assicurato che saranno pronti con server e servizi propri. La domanda sarebbe: ce la faranno a sostenere un carico simile? Pare che su oldreader siano arrivati 500k utenti in una settimana.

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *