95 trucchi per ottimizzare al meglio il tuo sito (seo)

Jennifer Kyrnin è una delle principali editrici del sito about.com, sezione web design. Recentemente ha pubblicato un suo "corposo" articolo riguardante l’ottimizzazione del sito per i motori di ricerca (SEO) suddividendo addirittura le cose da fare in categorie di priorità (alta, media, …). Ha elencato 95 voci!!!

Riassumo un po’ i contenuti per tutti coloro che non hanno voglia di leggersi un malloppo simile e che non amano l’inglese, debitamente ritrattati da me!

 

Alta priorità

[ad name=”postdx”]

  • Qualità dei contenuti. Potreste avere tutte le keyword del mondo ma se la gente non è interessata al vostro sito non entra e non cerca.
  • Contenuti unici il più possibile, no al copia e incolla.
  • Aggiornamenti continui e costanti. Mantenere una media lineare dei contenuti, come quantità e distribuzione nel tempo.
  • Focalizzare la ricerca delle parole chiave per singola pagina / post. Non cercare di lavorare su tutto il sito ma sui singoli documenti.
  • Nella scelta delle parole chiave, non cercare le più ricercate, ma con alta concorrenza. Spesso si possono ottenere risultati migliori con parole dal ranking più basso, dove però possiamo entrare in prima pagina senza troppe difficoltà.
  • Più standard e accessibile è il sito, più largo sarà il vostro bacino di utenza automatico (spider) e popolare.
  • Le parole chiave devono comparire nel titolo, all’inizio. Cercate di essere concisi e non dilungarvi per metterne di più. L’effetto è ottimo primo perchè si è trovati prima, secondo perchè il titolo sarà linkato nelle SERP (search engine results page), aumentando quindi il ranking delle stesse.
  • Cercate un dominio con le vostre parole chiave. Fate in modo le parole siano sempre presenti nella URL, vedi utilizzo di metodologie di mod-rewriting.
  • La densità delle parole chiave nel documento deve essere attorno al 3-7%, e al 1-2% per le parole chiave meno importanti. Un eccesso potrebbe essere penalizzante con alcuni motori.
  • Sfruttare i tag H1, H2, … per le parole chiave. I motori di ricerca li adorano in ordine decrescente.
  • Usare le parole chiave per i link e anche per gli anchor test. E più impotante ancora chiedere ad altri siti di linkarvi con quelle parole chiave. E’ il principio del google bombing / keyword bombing.
  • Quanto più possibile cercare di farvi linkare da siti importanti, siti con un alto Page Rank: aumenterà il vostro Page Rank e vi permetterà di scalare verso l’alto la SERP. Meglio ancora poi se tali siti trattano argomenti simili ai vostri. Scopro inoltre proprio adesso che valgono molto i link da siti del tipo .GOV e .EDU, in quanto godono di una alta credibilità!
  • Inutile dire che più contenuti si hanno nel sito e maggiori sono le possibilità di indicizzazione. Aggiungo però io, specie nel caso di blog, di non esagerare con i post al giorno, si potrebbe rischiare di perdere utenza, specie se cala la qualità o se avete degli iscritti via newsletter.
  • Mantenere un unico stile per il sito. Ciò conferirà ordine e credibilità ai contenuti. Aggiungo però di porre la massima attenzione alla usabilità del sito. Di farlo testare da gente di target diverso, meglio se non navigatori esperti ma alle prime armi. Se trattate contenuti nettamente diversi, diversificate i layout, magari creando anche solo oggetti di richiamo per la sezione e non tralasciando oggetti di richiamo per l’entità base del sito.
  • Cercate di porre i testi più importanti sui primi paragrafi delle pagine e nelle zone iniziali dell’HTML. Fate quindi anche attenzione quando create un layout (specie tableless) che i contenuti non vengano posti in calce.
  • Diversificate le parole chiave con grassetti, corsivi e font più grandi, e non dimenticatevi di corredare immagini e altri oggetti degli attributi ALT e TITLE, con le parole chiave.
  • Importante è iscrivere il vostro sito anche nelle directory online (Dmoz, Yahoo, …) e soprattutto per un blog ai social bookmarks online (diggita.it, wikio.it, kipapa.it, …). Magari non li seguite, ma già il loro backlink vi darà importanza alla pagina.
  • Se usate i frame (non fatelo) Se usate i frame (non fatelo) Se usate i frame (non fatelo), ricordatevi di usare sempre anche il tag NOFRAMES
  • Se usate flash, non usatelo per parti fondamentali di navigazione o per esporre contenuti fondamentali. In ogni caso integrate sempre il testo alternativo.
  • Se usate i sottodomini fatelo solo per motivi di ordine e categorizzazione del sito. Ricordate che eccetto casi particolari (vedi blogger e altre piattaforme) i motori di ricerca considerano il sito sempre il medesimo.
  • Inserire link esterni nel vostro sito va bene, ma non eccedete. Altrimenti agli occhi degli spider potreste sembrare poco credibili.

Questi secondo me i punti più importanti. Mi sono permesso di aggiungere alcune cose, in modo particolare per gli amici blogger.
Il post a cui mi sono collegato comprende comunque tante altre annotazioni. Mi raccomando non considerate quanto scritto cose da Guru, sono solo indicazioni su piccoli accorgimenti che ho scoperto da fonti diverse e nel tempo.

Se trovate qualcosa che non vi torna o pensate manchi qualcosa questo blog è a vostra disposizione!

Loading Facebook Comments ...

5 pensieri su “95 trucchi per ottimizzare al meglio il tuo sito (seo)

  1. Merlinox Autore articolo

    Più che altro gli articolo su about.com sono spesso illeggibili. Poi l’articolo originale mi sembrava un po’ troppo ridondante e magari poco focalizzato sulla nostra amata blog activity 🙂

    E poi italian do it better 🙂

    Rispondi
  2. Merlinox Autore articolo

    Che poi sarebbe “italians do it better” oppure “italian does it better”… prima che qualcuno mi da dell’inniorante 🙂

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *